Dresda Germania

[Foto di basterus]

Se siete alla ricerca di una vacanza ricca di tesori artistici e musicali, di antiche tradizioni, dimore di classe e buona cucina, un luogo ideale non può che essere la Sassonia. E quest'anno c'è un motivo in più per visitare la Germania, infatti tutto il 2013 sarà dedicato ad uno dei compositori più importanti al mondo: Richard Wagner. In occasione del bicentenario della sua nascita molte città tedesche, specialmente della Sassonia, tra cui Lipsia e Dresda, propongono numerose manifestazioni musicali e mostre commemorative. Richard Wagner è molto legato a questa regione della Sasssonia, infatti nacque a Lipsia, poi a seguito della morte del padre si trasferì nel 1814 a Dresda per poi tornare a Lipsia. Gli eventi che si svolgeranno nella località sono davvero un'occasione unica per conoscere una delle più belle regioni della Germania e unire il piacere di una vacanza a quello dell'arricchimento culturale.

Oltre ai luoghi legati alla musica, città come Dresda e Lipsia non potranno non affascinarvi. Splendidi centri storici, i castelli più belli d'europa, e le splendide distese lungo il corso dell'Elba, sapranno regalarvi emozioni indimenticabili. Nel cuore dell'Europa centrale, la Sassonia è una terra di contrasti, il suo territorio spazia dalle grandi città minerarie fino i piccoli villaggi ricchi di romanticismo, intervallata da valli e montagne, prati e boschi, palazzi e castelli, musica classica e vita notturna vivace, in questa regione tedesca si trova davvero di tutto.  E non da meno sono le bellezze paesaggistiche, come la Svizzera sassone, dove il fiume Elba taglia il paesaggio regalando uno spettacolo unico al modo.

Lipsia: la casa della musica
Dresda: la città ricostruita
Da Meissen a Radebeul
La Svizzera Sassone
Eventi dedicati alla musica
Dove dormire
Come arrivare

Visualizzazione ingrandita della mappa

Lipsia: la casa della musica

Il viaggio della Sassonia sulle note di Wagner non può non  iniziare da Lipsia, sua città natale. Lipsia non a caso è considerata città della musica e conserva molti luoghi e ricordi wagneriani a cominciare dal teatro dell'Opera dove furono eseguite diverse prime rappresentazioni delle sue opere.  Lipsia è una cittadina molto piacevole da visitare, possiede un centro storico molto grazioso, che conserva tutto il suo fascino, con tanti monumenti da visitare, come la Vecchia Pesa, il Vecchio Rathaus e la Chiesa di San Tommaso, dove si può visitare il museo dedicatao a Bach. Da non perdere anche la piazza storica di Naschmarkt e la Galleria Madler. Non potete lasciare Lipsia senza salire sul Monumento della Battaglia delle Nazioni, da dove si può ammirare il più bel panorama della città. Il periodo estivo è quello più ricco di eventi musicali, con il BachFest, il Festival dedicato a Bach, che per una settimana propone tantissimi concerti in vari luoghi della città e richiama migliaia di appassionati da tutto il mondo.

Dresda

[Foto di Giulio Nepi]

Dresda: la città ricostruita

Dopo Lipsia l'altra città da visitare è sicuramente Dresda. Anche questa città è importante per la storia della musica tedesca, infatti qui il grande Wagner rappresentò per la prima volta molte sue opere. La città è conosciuta come la Firenze sull'Elba, soprannome che deriva dalla sua raffinata architettura ed una grande collezione di opere d'arte. Dresda è situata a circa metà strada tra Berlino e Praga, nel sud della ex Germania dell’Est, e vanta una storia ricca di avvenimenti, a partire dal 1500 quando vi si stabilirono i signori della Sassonia e grazie ai principi Federico il Forte ed il figlio Augusto III divenne una delle più eleganti città barocche tedesche. Durante la seconda guerra mondiale, la città fu pesantemente bombardata e secoli di storia furono improvvisamente cancellati, insieme ai più grandi capolavori architettonici. Ma qui è accaduto qualcosa di eccezionale, infatti l'amore degli abitanti della città ha portato alla ricostruzione delle opere usando i progetti originari e le macerie stesse per riedificare fedelmente i capolavori.

Questa ricostruzione è terminata solo nel 2006, e solo grazie a questo maestoso lavoro oggi ci possono ammirare l'Altmarkt, il centro storico, che si presenta esattamente come appariva prima della guerra, formato da edifici barocchi molto eleganti. In questa zona si incontrano anche i paesaggi più spettacolari, soprattutto grazie al fiume Elba che entra nel territorio della Sassonia uscendo dalle gole al confine con la Repubblica Ceca. Molto suggestivo è lo storico ponte in pietra Augustus Brucke che collega Neustadt, la zona commerciale, con la maestosa Theaterplatz, che è una delle più belle piazze tedesche.  Sulla piazza si possono ammirare la Semperoper, l'antico teatro di corte e la Cattedrale, che domina tutto il centro. Altra costruzione maestosa è lo Zwinger, un edificio che è considerato un vero capolavoro dell’arte barocca, circondato da giardini curatissimi sui quali si affacciano gallerie che oggi ospitano preziose collezioni, tra cui quella delle porcellane, per la cui produzione la città è nota in tutto il mondo. Inoltre è presente anche il museo Pinacoteca degli Antichi Maestri dove è esposta la celebre Madonna Sistina di Raffaello.

Meissen

[Foto di Martin Roell]

Da Meissen a Radebeul

Meissen è  una tipica cittadina della Germania dell'Est, considerata la culla della Sassonia. La città bassa è il nucleo storico, con abitazioni dai colori vivaci, ampie piazze medievali e strade affollate di gente che frequenta caffè e negozi di artigianato. Ripidi vicoli e scalinate conducono al BurgBerg, la città alta che offre magnifiche viste sulla vallata. Da qui è possibile ammirare il Duomo in stile gotico, la fortezza di Albrechtsburg. Questa fortezza ha sempre esercitato un forte fascino a causa della sua particolare posizione sul Burgberg, una rocca lambita da tre fiumi. La città è famosa soprattutto per la pregiatissima porcellana, che si può ammirare nella Manifattura Statale, con produzioni rigorosamente fatti a mano e pezzi rarissimi.

Poco distante da Meissen si trova Radebeul, città famosa per il vino, che viene prodotto sulle sue dolci colline. A bordo di un trenino dopo un breve percorso si raggiunge il castello di caccia di Moritzburg, un bellissimo edificio barocco, è il più spettacolare castello interamente circondato dalle acque presente in Sassonia. Unica è anche la fortezza di Königstein, costruita su di una rocca dalla quale si ammira un grandioso panorama, e dove si possono visitare il giardino barocco di Grosssedlitz e il meraviglioso parco alla francese del castello di Weesenstein. A Radebeul, si può anche visitare il museo Karl May, allestito nell'abitazione del famoso scrittore di libri di avventura, ideale soprattutto per gli amanti del Far West.

Svizzera Sassone

[Foto di Martin Hey]

La Svizzera Sassone

La Svizzera Sassone, è un luogo che offre paesaggi incantati, quasi fiabeschi. Si trova al confine con la Repubblica Ceca e si tratta di un enorme parco nazionale che custodisce un ambiente singolare, infatti il fiume Elba ha scavato nel corso dei millenni un profondo canyon dal quale si innalzano formazioni rocciose dalle forme originali, mentre all'orizzonte si stagliano delle torri di arenaria isolate dalla sommità piatta. Dalla Bastei, situata al centro della valle, si diramano una moltitudine di sentieri che conducono in vari punti panoramici, primo tra tutti uno stretto ponte sospeso nel vuoto costruito interamente in pietra che si può percorrere a piedi ed offre vedute incredibili sull'intera vallata dell’Elba, spesso avvolta da una suggestiva foschia che rende il luogo indimenticabile.

Lipsia

[Foto di Antonio Fucito]

Eventi dedicati alla musica

La Sassonia è pronta a celebrare Wagner con un programma molto ricco di spettacoli, mostre, concerti e rappresentazioni che andranno in scena per tutto il 2013. Di seguito riportiamo i principali appuntamenti nelle città più importanti della Sassonia. Sulle orme di Wagner, questo il titolo del progetto, partirà con la mostra Wagnerlust und Wagnerlast nel museo civico di Lipsia dal 13 febbraio al 26 maggio. Mentre dal 21 maggio, si potrà visitare una mostra permanente sul giovane Wagner, allestita nel nuovo museo wagneriano. Sempre il 21 andrà in scena un concerto speciale della Sachsische Staatskapelle Dresden diretta dal direttore Christian Thielemann. La Semperoper, teatro dove il compositore si è esibito svariate volte, festeggerà il musicista il 13 gennaio, con la prima dell'opera nata a Dresda, vale a dire Lohengrin e presenterà, in novembre, con Tristano e Isotta una delle più significative storie d’amore nella storia del teatro.

Un panorama completo della storia sassone di Wagner sarà offerto a Dresda dal museo civico, con una mostra speciale dal titolo Richard Wagner a Dresda. Un'iniziativa analoga è prevista nella vicina località di Graupa, dove Wagner lavorò alla sua grande opera Lohengrin e dove sorge un grande monumento a lui dedicato. Il 12 gennaio in questa città è stato anche inaugurato un nuovo museo sulla vita di Wagner in Sassonia. Tra gli altri appuntamenti da non perdere spiccano le Richard Wagner Festtage, in programma dal 16 al 26 maggio; durante il festival verranno rappresentate varie opere tra cui Parsifal, l’Oro del Reno e una versione speciale dell’Anello del Nibelungo per i più piccoli.

Dresda

[Foto di Basterus

Dove dormire

La Sassonia offre tante possibilità di sistemazione tra cui alcune molto stravaganti. Per trascorrere una vacanza incantata, ad esempio, si può scegliere di alloggiare su un tree hotel, in una splendida casa sull'albero. Infatti in Sassonia è presente il Baumhaushotel. E' sicuramente una soluzione stravagante, si tratta del primo ad essere stato costruito su un albero e inaugurato in un piccolo paese delle Germania orientale, a Neissenaue – Zentendorf. Le case sorgono ad un'altezza di 10 metri, in un contesto fiabesco, con gnomi, folletti e altre creature fantastiche che sbucheranno dagli angoli più inaspettati. Ma questo non è il solo albergo strano della Sassonia, a Merzen si può dormire addirittura in una carrozza di un treno. Infatti l'Eisenbahnhotel Dückinghaus, è composto da cinque vecchie carrozze delle ferrovie tedesche, rimesse a nuovo e unite tra loro da una copertura in vetro.

Se invece cercate una soluzione più convenzionale a Dresda ci sono tanti alloggi che vanno dai più economici Bed and Breakfast agli hotel storici. Tra i più consigliati ed eleganti c'è il Swissotel Dresden, che in occasione del bicentenario della nascita di Wagner offre anche dei pacchetti speciali con inclusa la visita ad alcuni luoghi della città, mostre e spettacoli teatrali. In un budget più ridotto invece rientra l'Innside by Melia Dresden, a soli 50 metri dalla piazza principale di Dresda e di fronte all'Albertinum.

come arrivare Sassonia

[Foto di Henning Leweke]

Come arrivare

Per arrivare in Sassonia dall'Italia si possono utilizzare due scali aerei principali, quello di Dresda e lo scalo di Leipzig – Halle, serviti da numerosi voli dall'Itlia, in particolare da Malpensa. Se preferite viaggiare in auto, per costruirvi un tour personalizzato, dovrete percorrere l’autostrada del Brennero A22 fino al confine di stato e da qui dovrete viaggiare per altri mancano circa 700 Chilometri per raggiungere Lipsia. Dovrete attraversare Monaco di Baviera, Berlino, Nurnberg. Un modo più lento ma davvero spettacolare per raggiungere la Sassonia è risalire al valle dell'Elba, utilizzando il vecchio tracciato della E442 fino a Decin, per poi risalire le spettacolari gole dell'Elba che introducono nella Sassonia.