Panorama di Viggianello
in foto: Panorama del borgo di Viggianello. Foto di Millucci0

La Basilicata offre un incredibile panorama montano grazie ai gruppi montuosi dei suoi Appennini. Tra i monti della Basilicata sorge un piccolo, ma bellissimo borgo: Viggianello. Il paese è situato ai piedi del Monte Pollino ed è un vero gioiello con il suo grazioso centro storico e la bellezza della natura circostante.

Cosa vedere nel piccolo borgo di Viggianello

Torre Castello di Viggianello
in foto: Torre del Castello Normanno – Svevo di Viggianello. Foto di Millucci0

Viggianello nel corso dei secoli ha subito varie dominazioni che hanno lasciato nel borgo testimonianza visibili ancora oggi. IL borgo è un tesoro di pietra, formato da stradine antiche e caratteristiche e da tante evidenze storiche. Viggianello è molto amato per le vacanze invernali, grazie alla vicinanze dei promontori innevati.

Durante una visita nel centro storico di Viggianello, una delle tappe che non può mancare è la visita alla chiesa più importante, quella dedicata a San Nicola. Purtroppo, l'edificio non si presenta in ottimo stato, ma all'interno custodisce preziose tracce di affreschi di epoca normanna. Altro edificio che merita una visita è la Cappella di San Sebastiano. Questo luogo è di epoca bizantina, anche se ristrutturato nel XV secolo.

Sempre di origine bizantina è la chiesa di Santa Caterina d'Alessandria. L'edificio è stato ricostruito nel 1630 e prevale lo stile gotico con tre navate. Il vero tesoro si trova all'interno, dove potrete ammirare fantastiche tele del seicento e del settecento e una fonte battesimale in alabastro nero risalente al Cinquecento. Nella chiesa è presenta anche un organo a canne dell'Ottocento, la reliquia di Santa Caterina d'Alessandria, un altare in marmo policromo realizzato dal Palmieri nel Settecento e tante altre opere di pregio.

Altra chiesa da menzionare è quella di Santa Maria della Grotta. Edificio religioso datato al XVI secolo con un meraviglioso portale in pietra bianca. Una delle opere più importanti che si trovano a Viggianello è la scultura in marmo bianco della Madonna Col Bambino attribuita a Bernini. Quest'opera si trova nel Convento di Sant'Antonio.

A guardare e sorvegliare il borgo dall'alto è il Castello Normanno – Svevo. La Rocca risale al XI secolo e fu costruita per volontà di Guglielmo il Guiscardo. Inoltre il Castello ha avuto un'altro illustre ospite: tra il 1224 e il 1227 fu anche residenza dell'Imperatore Federico II di Svevia.

Nel borgo di Viggianello fanno bella mostra di se anche vari palazzi gentilizi. Ricordiamo il Palazzo Caporale, costruito nel XVIII secolo, oggi trasformato in un albergo, con arredi d'epoca e un museo dedicato al dottor Vincenzo Caporale, proprietario per anni del palazzo. Il Palazzo De Filpo, risalente al Settecento, ospita una biblioteca e una cappella palatina. Segnaliamo anche il Palazzo Marino-Siniscalchi, appartenuto a una nobile famiglia genovese. All'interno ci sono bellissimi saloni in stile barocco, sculture del Settecento e un sontuoso portale in pietra. Da non perdere anche la Fontana di Gioia, la Fontana di Marcaldo, la Fontana Malita e la Fontana Acquaro, tutte datate al XIX secolo.

Poco distante da Viggianello, si trova un importante area archeologica, precisamente nelle località di Spidarea e Valle Laura. I reperti risalgono alla dominazione greca e romana, si tratta di cocci di anfore, piatti, vasi con figure rosse e varie armi e armature.