vista della città toscana

Siete tra gli amanti delle città d’arte e non vedete l’ora di partire alla scoperta dei musei e delle bellezze architettoniche di Firenze? Se non partite per una romantica fuga di San Valentino a Firenze, ma siete scoraggiati perché avete con voi bambini piccoli che di sicuro non ameranno fare lunghe file e visitare attentamente le opere dei maestri del Rinascimento, non temete:  visitare Firenze con i bambini si può.

L’APT di Firenze, insieme al Touring Club, ha redatto una guida per le famiglie con bambini piccoli nella quale è possibile trovare consigli utili per visitare Firenze con i bambini e trascorrere un piacevole soggiorno nel capoluogo toscano. Secondo la guida occorre innanzitutto tenere conto delle inclinazioni e delle preferenze dei bambini, in secondo luogo non bisogna costringerli a lunghe attese e scarpinate per raggiungere i punti d’interesse e inoltre bisogna cercare in ogni modo di stimolarli, sia prima della partenza che durante, magari anche attraverso visite didattiche.

Se avete scelto di ammirare le esposizioni pittoriche con i vostri bambini, occorre che sappiate che é meglio prenotare per gli Uffizi. Inoltre non stressateli con visite a numerose sale, piuttosto limitatene il numero e concentratevi su opere che possono riconoscere, ad esempio quelle del Botticelli. Regalate loro una visita al planetario, li vedrete entusiasti e sorpresi di scoprire le meraviglie del cielo stellato.

Per pranzo o nel pomeriggio,  dopo la visita al planetario,considerate l’idea di una visita al Giardino dell’Orticultura dove troverete una fontana a forma di drago e l’area dedicata ai giochi e all’intrattenimento. Se invece volete approfittare delle belle giornate per fare un pic nic, recatevi ai Giardini del Museo Stibbert: qui, infatti, è concesso fare merenda all’aperto.

Dopo le corse e le impegnative visite è necessario rifocillare i vostri piccoli.  Visitare Firenze può essere a tratti faticoso ma fortunatamente la città offre diversi spunti per merende golose ma non troppo ricche di grassi: proponete alle vostre piccole canaglie la schiacciata con l’uva se siete a Firenze nel periodo della vendemmia, oppure le frittelle di riso se andate nel periodo di San Giuseppe. Infine, se non sapete dove alloggiare, cercate soluzioni per dormire a Firenze centro: si tratta di zone tranquille che non costringeranno i vostri pupi a fare troppo cammino per raggiungere le zone più interessanti della città.