in foto: Taormina, Sicilia. Foto di Luca Volpi

L'Italia è un paese spettacolare e ci sono tanti motivi per sceglierla come meta di vacanza senza per forza dover viaggiare all'estero. In particolare le nostre coste offrono tanti luoghi che sono invidiati da tutti. Una di queste mete è la Sicilia, dove il mare, il buon cibo e le bellezze architettoniche la rendono una delle regioni più belle di tutta la penisola. Se volete visitare la Sicilia, ma non sapete se è una buona idea, ecco 8 motivi che non vi faranno avere più dubbi.

1. Puoi trovare spiagge libere o calette sperdute.

La riserva dello Zingaro. Foto di Iloveagrigento
in foto: La riserva dello Zingaro. Foto di Iloveagrigento

In tante spiagge siciliane non devi per forza affittare un lettino e un ombrellone, ma puoi sdraiarti dove preferisci in una delle tante spiagge libere. Se cechi una spiaggia più movimentata, a San Vito lo Capo, puoi trovare il giusto divertimento. San Vito è una località adatta a tutte le fasce d’età e allo stesso tempo con spiagge curate e mare pulito. Ma non solo, in Sicilia ci sono tanti luoghi paradisiaci, come calette sperdute e riserve naturali. La più celebre è la Riserva dello Zingaro, formata da chilometri di natura incontaminata, un territorio ricco di diverse specie di flora e fauna e ideale per organizzare percorsi di trekking fra i suoi sentieri.

2. Ammirare un mare da favola.

Spiaggia dei Conigli. Foto di Lucio Sassi
in foto: Spiaggia dei Conigli. Foto di Lucio Sassi

Se cerchi il mare da favola dovrai semplicemente recarti a Lampedusa, e ti troverai di fronte ad uno spettacolo mai visto prima. La spiaggia dei Conigli sa regalare emozioni uniche. Oltre a queste spiagge speciali tutte le coste della Sicilia sono tra le più belle e invidiate del mondo con acque cristalline e sabbia chiara e fine. San Vito Lo Capo e Cefalù sono tra le più visitate. Poi c'è Capo Zafferano, un piccolo promontorio con delle scogliere rocciose che regalano paesaggi mozzafiato. Altre coste sono Mondello, Scala dei Turchi e Isola Bella.

3. Gustare il cibo Siciliano.

Cannoli. Foto di Stefano Mortellaro
in foto: Cannoli. Foto di Stefano Mortellaro

In Sicilia il cibo migliore lo trovi in strada. Se visitate la regione non potete non provare i tipici cannoli siciliani e la cassata. La Sicilia, inoltre, si è sempre distinta per la produzione del Marsala e del Moscato, orgoglio della regione.

4. Contemplare il Patrimonio artistico e archeologico.

Valle dei Templi Agrigento. Foto di Alain Muller
in foto: Valle dei Templi Agrigento. Foto di Alain Muller

La Sicilia conserva le testimonianze di vari popoli che l'hanno abitata a partire dai Greci, questi sbarcarono sull'isola e diedero inizio a quello spettacolo ricco di fascino e mistero che possiamo ancora oggi ammirare.  Ma i Greci non sono stati gli unici che hanno lasciato un patrimonio culturale, ci sono stati anche i romani, gli arabi, i normanni, i saraceni e gli aragonesi. Uno dei luoghi più affascinanti è la Valle dei Templi di Agrigento, dichiarata nel 1997 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La Valle dei Templi di Agrigento racchiude uno dei più grandi tesori dell’architettura greca. E' composta da sette templi greci, fra cui il tempio detto della Concordia ritenuto il meglio conservato al di fuori della Grecia, quelli di Ercole e Giunone sono parzialmente ricostruiti ed infine l’armonioso tempio detto dei Dioscuri è uno dei più famosi monumenti della Sicilia.

5. Partecipare alle feste e alle sagre.

Teatro dei Pupi. Foto di Harey Barrison
in foto: Teatro dei Pupi. Foto di Harey Barrison

I mercatini in Sicilia sono fra i più colorati e interessanti d'Italia dove la gente è sempre in festa, ma i mercatini non sono solo gli unici luoghi dove si può ammirare un pezzo di storia della città, ci sono anche le sagre paesane come ad esempio la Sagra del Mandorlo in Fiore ad Agrigento, la Sagra del Gallo ai Sapori e la Sagra del Mandorlo a Tavola. Inoltre uno spettacolo molto curioso è il "Teatro dei Pupi" (detto anche Opera dei Pupi) che si rappresenta tutt'ora in vecchi, umili teatrini, o talvolta all'aperto in numerose località, comprese alcune delle città principali.

6. Assistere a uno spettacolo al teatro greco di Taormina.

Teatro di Taormina. Foto di GioBertPhoto
in foto: Teatro di Taormina. Foto di GioBertPhoto

Il Teatro Greco è sicuramente il monumento più rappresentativo e importante presente a Taormina. Molto probabilmente il teatro venne costruito dai greci e venne poi ristrutturato in epoca romana. Il Teatro di Taormina è per grandezza il secondo più grande di Sicilia, dopo quello di Siracusa, ma è il più conosciuto al mondo ed il più ammirato. Di recente è stato sfruttato per ospitare varie forme di spettacolo che spaziano dal teatro ai concerti, dalle cerimonie di premiazione del David di Donatello ai concerti sinfonici, dall'opera lirica al balletto.

7. Nuotare alle Isole Eolie.

Panarea. Foto di HopeHill
in foto: Panarea. Foto di HopeHill

Le Isole Eolie, dette anche Isole Lipari, sono un Arcipelago di origine vulcanica, situato nel Mar Tirreno, a Nord della costa siciliana. Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano: cinque piccoli paradisi naturali, dove sarà possibile esplorare territori selvaggi e godere di un mare incontaminato.

8. Aspettare il tramonto nelle saline di Trapani.

Saline di Trapani. Foto di Maria Izzo
in foto: Saline di Trapani. Foto di Maria Izzo

Le saline di Trapani sono un esempio di natura rivisitata dall'uomo. La loro bellezza si coglie appieno soprattutto al tramonto. Quando cala il sole, ognuna delle vasche assume una tonalità diversa, dal rosa intenso al rosso fino al dorato.