Tutti prima o poi vogliamo organizzare un viaggio a Londra. E considerati i costi della capitale inglese, il primo pensiero è risparmiare sul prezzo del biglietto aereo. Ma come prenotare un volo per Londra senza spendere troppo? Quale compagnia aerea scegliere? La risposta sembrerebbe semplice: quella che ci fa pagare meno. Ma se pensate che prezzo più basso significhi automaticamente convenienza vi sbagliate.

In realtà non c'è una compagnia migliore di un'altra per volare a Londra. Bisogna tenere conto di numerosi fattori. Da quale aeroporto partiamo? Quanti giorni restiamo? Viaggiamo con bagaglio da stiva o senza? Quanto vogliamo stare comodi? Su quale aeroporto atterriamo? E così via, in una serie di valutazioni che fa pendere l'ago della bilancia a favore di un vettore piuttosto che un altro. Diamo un occhio quindi alle principali compagnie aeree che atterrano dall'Italia su tutti gli aeroporti della capitale inglese per capire quale volo conviene prendere per Londra. 

Volare a Londra con Ryanair: prezzi bassi ma tanti limiti
Andare a Londra con easyJet: la scelta che fa la differenza
Voli per Londra con British Airways: la qualità al miglior prezzo
Volare a Londra con Alitalia: il trucco per risparmiare

Volare a Londra con Ryanair: prezzi bassi ma tanti limiti.

Il dito è sempre puntato sulla compagnia low cost per eccellenza. In effetti il vettore irlandese offre tariffe molto basse e parte da numerosi aeroporti: Roma-Ciampino, Bergamo, Treviso, Trieste, Torino, Genova, Bologna, Parma, Pisa, Perugia, Pescara, Ancona, Bari, Brindisi, Lamezia Terme, Palermo, Comiso, Alghero. Ma atterra su uno solo: Stansted. Non è l'aeroporto più vicino a Londra, e se atterrate di notte i collegamenti in bus sono meno frequenti (ma ci sono, quindi tranquilli).

Londra vista dalla Primrose Hill. Foto di Mike Rollsin foto: Londra vista dalla Primrose Hill. Foto di Mike Rolls

Inoltre se dovete viaggiare con bagaglio da stiva potrebbe convenire affidarsi ad altre compagnie aeree, dati i prezzi esorbitanti che Ryanair chiede per ogni bagaglio registrato e i limiti che impone su dimensioni e peso. Grosso punto a favore di Ryanair è che le sue tariffe sono standard per ogni giorno della settimana, e non subiscono modifiche di prezzo a seconda della durata del viaggio (ma il prezzo aumenta nei week end, come è lecito aspettarsi).

Andare a Londra con easyJet: la scelta che fa la differenza.

I voli per Londra con easyJet risultano più convenienti sotto molti punti di vista. Il primo, è che la compagnia low cost atterra su più aeroporti: Gatwick (da Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa, Milano-Linate, Venezia-Marco Polo, Verona, Pisa, Bologna, Napoli, Palermo, Catania, Olbia; voli stagionali da Bari e Torino), Stansted (da Napoli e Cagliari), Luton (da Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa, Venezia-Marco Polo, Napoli, Catania; voli stagionali da Pisa e Olbia), Southend (da Venezia-Marco Polo). In questo modo potete valutare anche le differenti opzioni di trasporto verso il centro in base a tempi e costi, e scegliere così qual è l'aeroporto dove vi conviene atterrare: per aiutarvi, leggete la nostra guida su come arrivare a Londra dagli aeroporti.

The Shard. Foto di Ronnie Macdonaldin foto: The Shard. Foto di Ronnie Macdonald

Rispetto a Ryanair, easyJet pratica tariffe più alte, ma l'aggiunta di un bagaglio da stiva costa di meno, e inoltre non ci sono limiti di peso sul bagaglio a mano. Un difetto di easyJet è che la durata del viaggio incide sul prezzo del biglietto: potete trovare ottime tariffe di andata e ritorno se volate per una settimana o più, ma quando si tratta di pochi giorni la compagnia perde punti nei confronti della rivale irlandese. Soprattutto perché probabilmente in quel caso non vi occorrerà aggiungere un bagaglio da stiva. Insomma, sono tanti i pesi da mettere su entrambi i bracci della bilancia.

Voli per Londra con British Airways: la qualità al miglior prezzo.

La compagnia di bandiera inglese si sta dimostrando molto competitiva sul mercato. British Airways infatti offre una tariffa economy che permette di viaggiare col solo bagaglio a mano, e se paragonata a easyJet ne riscontriamo subito il vantaggio. La prenotazione del posto non ha costi aggiuntivi. Le dimensioni del bagaglio a mano sono maggiori (anche se c'è un limite di peso di 23 kg), e si può accompagnare a una borsa o uno zaino. Se vogliamo aggiungere un bagaglio da stiva la differenza di prezzo non è tantissima. Inoltre il servizio a bordo è di gran lunga superiore e comprende anche i pasti.

St. Paul's Cathedral. Foto di Davide D'Amicoin foto: St. Paul's Cathedral. Foto di Davide D'Amico

I voli low cost della British Airways atterrano a Gatwick (da Roma-Fiumicino, Venezia-Marco Polo, Verona, Torino, Genova, Napoli; voli stagionali da Pisa, Bari, Cagliari, Catania). British Airways è consigliata nel caso viaggiate con solo bagaglio a mano e il vostro aeroporto non è servito da Ryanair: la differenza di prezzo con quest'ultima compagnia è più evidente (ma resta sempre il servizio di alta qualità). Inoltre occorre prenotare questi voli con svariati mesi d'anticipo, perché le tariffe economy vanno via come il pane; e anche se dovessero rimanere dei posti il prezzo subirebbe notevoli flessioni man mano che ci si avvicina alla data prescelta.

Volare a Londra con Alitalia: il trucco per risparmiare.

Sembra strano, ma è possibile volare a Londra spendendo poco anche con la compagnia di bandiera italiana, che di tariffe low cost in realtà non ne prevede. Alitalia atterra sugli aeroporti di Heathrow e London City, in entrambi i casi da Roma-Fiumicino e Milano-Linate. Il che vuol dire poter volare dall'Italia su Londra solo da questi due aeroporti. Ecco che qui entra in gioco la vostra flessibilità: bisogna acquistare un volo con scalo. Sembrerebbe un'assurdità, dal momento che dall'Italia a Londra ci sono solo tra le 2 e le 3 ore di volo. E infatti l'opzione migliore sarebbe acquistare un volo diretto. Ma risulta sempre la scelta più vantaggiosa?

Panorama dal London Eye. Foto di Shellmushin foto: Panorama dal London Eye. Foto di Shellmush

In realtà c'è un period dell'anno in cui volare tra l'Italia e la capitale inglese risulta eccessivamente dispendioso: quello delle vacanze estive. Chiaro, è alta stagione per entrambe le destinazioni e ci sono spostamenti verso tutte e due le parti. Provate a cercare dei biglietti per luglio e agosto anche già da marzo, e vi accorgerete delle tariffe assurde che vengono praticate. Non parliamo poi se doveste organizzare un viaggio con appena due mesi d'anticipo: cosa fattibile nel resto dell'anno, impossibile d'estate. Anche le compagnie low cost espongono un prezzario ai limiti del verosimile. Anzi, saranno quelle che ci marceranno di più.

Ma se optate per un volo con scalo potreste trovare un prezzo decisamente vantaggioso, e anche a distanza di poco tempo. Con Alitalia partite dalla vostra città, fate scalo a Fiumicino o Linate e proseguite alla volta di Londra. Il tutto con bagaglio da stiva registrato, mentre probabilmente avreste pagato la stessa cifra – se non maggiore – con easyJet o Ryanair, viaggiando però con il solo bagaglio a mano. Naturalmente non consigliamo un'opzione del genere  se il volo prevede un'attesa di varie ore nell'aeroporto di transito. Ma non è difficile trovare voli con scalo di un'ora soltanto, proprio perché Alitalia ha numerosi aerei in partenza verso Londra da quei due aeroporti: la durata del viaggio quindi si estenderebbe di poco. E potrete recuperare il tempo perso nel trasferimento dall'aeroporto: sia Heathrow che London City sono infatti collegati al centro di Londra con la metro, e a seconda della vostra destinazione i tempi di percorrenza variano dai 50 minuti fino addirittura ai 10. Mettete anche questo sulla bilancia.

[In apertura: Westminster Bridge e il Parlamento inglese. Foto di Carles Company Soler]