Sulla costa atlantica della Francia spicca come una gemma una località balneare che riserva ai visitatori numerose sorprese: si tratta di Biarritz, situata nei Paesi baschi francesi, più precisamente nella regione di Aquitania. La bellezza delle sue spiagge, l'architettura raffinata e la vicinanza alla Spagna la rendono un luogo di grande interesse, soprattutto per le vacanze estive. Difficile non restare incantati dalla sua costa selvaggia, dal litorale di sabbia finissima e dall'architettura che mescola sapientemente edifici in stile art déco, basco, art nouveau e barocco.

in foto: Biarritz, Scoglio della Vergine – Foto di Jim

Stazione balneare dal XIX secolo, nel 1843 il celebre scrittore Victor Hugo rimase affascinato da quel villaggio di pescatori dove la vita scorreva placida e tranquilla. La fama del borgo crebbe quando l'imperatrice Eugenia nel 1854 vi soggiornò due mesi per villeggiatura e Napoleone III le costruì un palazzo dalla forma della lettera E. In seguito Biarritz iniziò ad essere frequentata da numerosi esponenti di sangue blu, non solo dell'aristocrazia francese ma anche della famiglia reale britannica: la regina Vittoria, Edoardo VII ed Edoardo VIII con Wallis Simpson la scelsero come destinazione privilegiata. Da non perdere la cappella Imperiale, fatta erigere nel 1864 dall'imperatrice Eugenia. Molto bella anche la Chiesa di Sainte-Eugénie, in stile neogotico, che risale al 1903 ed è stata dedicata all'omonima imperatrice.

Tra le spiagge più belle di Biarritz c'è Côte des Basques. La Grande Plage è il fulcro della vita balneare: alle sue spalle si trova il casinò di Biarritz in stile Art Déco. Miramar Plage è invece la spiaggia più alla moda. Imperdibile una passeggiata sul tratto che collega i due lidi.

Biarritz presenta numerosi punti panoramici. Spettacolare il Faro di Biarritz, situato sulla falesia di Pointe Saint-Martin. I suoi 243 scalini consentono l'accesso a un panorama mozzafiato, a circa 80 metri sul livello del mare. La vista spazia dalla costa aquitana a quella basca per abbracciare la catena dei Pirenei.

Il vero simbolo della città è lo Scoglio della Vergine. Da qui è possibile ammirare la costa in tutta la sua bellezza e vastità. Si trova alla fine del molo cittadino e la scultura della Vergine si erge su uno scoglio affacciato sull'oceano. Lo scoglio è collegato alla terraferma da una passerella progettata, secondo alcuni, da Gustave Eiffel. Davvero pittoresco anche il Rocher du Basta, promontorio ricoperto di vegetazione: si trova tra la Grande Plage e il Porto dei Pescatori, delizioso porticciolo costellato di locali e ristoranti.

Biarritz è un centro rinomato per la talassoterapia, ma non solo: è la capitale europea del surf fin dagli anni Sessanta e a tutt'oggi accoglie diverse competizioni di questo sport acquatico importato dalla California. Sono molto praticati anche il golf, la pelota basca e il rugby. La città ospita inoltre numerosi musei come il Musée de la Mer, un acquario ricco di fauna marina come foche, tartarughe, squali e calamari giganti. I golosi sono accontentati con il Museo della cioccolata, dedicato alla storia del "cibo degli dei": con il biglietto d'ingresso vengono consegnati anche due cioccolatini e un coupon per una tazza di cioccolata calda. Se amate il confronto con culture diverse, l'Asiatica è il museo che fa per voi: è uno dei più importanti musei di arte orientale d'Europa per la qualità dei reperti esposti. Per conoscere le tradizioni locali, non perdete il Museo storico di Biarritz.

Tra le escursioni a Biarritz, vale la pena di visitare Bayonne, che insieme ad Anglet forma un'unica area urbanistica. La città di Bayonne è nota per la sua stupenda cattedrale e per aver dato il nome alla baionetta, adottata dalla fanteria francese a partire dal 1703. Sul litorale spagnolo, invece, da visitare l'incantevole e vicina San Sebastian.