Le ballerine sfilano con i robot.
in foto: Le ballerine sfilano con i robot.

E' la terra di Mazinga e di Voltron, quella dei Cavalieri dello Zodiaco e di Ken il Guerriero, ma è anche il luogo in cui è nato un personaggio come Lamù, che riconosce nella protagonista femminile irriverenza, forza e comicità (pur se rappresentata nella solita, ammiccante bellezza). Questo mondo terribile ed incantato, fatto di mostri e di fate, lo si ritrova tutto nel Robot Restaurant, un locale che non poteva che sorgere a Tokyo – città dei locali bizzarri – e precisamente nel quartiere di Kabukicho (di cui parleremo più avanti).

Questo ristorante è uno spettacolo, nel senso che nel nome "Robot restaurant" ha decisamente più peso il primo termine: chi viene qui vuole assistere allo show e, giusto per far arrivare lo stomaco a fine serata, mangiare qualcosina. Una logica che viene espressa anche nei prezzi del Robot Restaurant. Il ticket di ingresso costa 6.000 yen a persona (circa 40,5 euro), mentre il pasto – di solito molto leggero – ha un prezzo di 1000 yen (6-7 euro). Se si effettua la prenotazione on line il costo del biglietto di ingresso può scendere a 5.500 yen (37,5 euro). Come ricorda il sito ufficiale, è necessario presentarsi 30 minuti prima dell'orario di prenotazione.

E' dunque dello spettacolo che bisogna parlare: c'è Lamù e c'è Mazinga, ossia ci sono la bellezza e la macchina. Le performer, avvenenti e in abiti rigorosamente "comodi", ballano, coinvolgono il pubblico, pilotano robot femminile, suonano i taiko (tamburi tradizionali) e si esibiscono in spettacoli burlesque. E poi ci sono robot e mostri, che non solo sfilano e camminano tra i tavoli, ma che possono anche sfidarsi in un ring per dare vita ad uno show che ricorda molto da vicino i combattimenti apprezzati in tv negli anni Ottanta-Novanta.

Qualche parola la merita anche il quartiere. L'indirizzo del Robot Restaurant è 1-7-1 Kabukicho, B2F, Shinjuku, Tokyo (di seguito potete consultare la mappa). Quello che possiamo notare in primo luogo è che siamo a pochi passi dal più trafficato snodo ferroviario, il che rende molto agevole raggiungere il posto. La seconda cosa da notare è la natura di Kabukicho, la zona in cui si trova il locale. Si tratta infatti del quartiere a luci rosse di Tokyo, il che non altera in alcun modo la "mission" del locale, ma sembra voler suggerire che in Giappone il cartone è una cosa molto, molto da seria. Roba da adulti.