Your rainbow panorama. Foto di Jarle Refsnes
in foto: Your rainbow panorama. Foto di Jarle Refsnes

Aarhus situata nella penisola dello Jutland è ricca di attrazioni e di luoghi imperdibili, come le pietre runiche di Jelling, uno dei patrimoni dell'UNESCO, i fiordi e le coste. Nel 2017 la città danese è stata eletta Capitale Europea della Cultura, ospitando moltissimi eventi, performance e mostre. Aarhus è una delle città più giovani di Europa, infatti, il 13% della popolazione è rappresentato da studenti, ma non solo la città ha anche un altro primato: quello di essere la più felice della Dainmarca, infatti è stata definita la città dei sorrisi.

Cosa vedere ad Aarhus

Aarhus. Foto di Roger W
in foto: Aarhus. Foto di Roger W

Aarhus è famosa ed apprezzata per la sua ricchezza culturale e anche grazie alla sua locazione geografica. La città si trova in mezzo ai boschi da una parte e con delle spaggie e laghi dall’altra. Sulla costa si trovano dei fiordi considerti tra i più romantici nel mondo, che insieme alle pietre di Jelling fanno del paese un luogo unico al mondo.

Il Quartiere Latino di Aarhus è la parte più antica della città e dove si vive un'atmosfera unica. Il centro storico sembra un semicerchio, ed è delimitato da una tangenziale, la Ringgade. Al suo centro c’è lo Store Torv, il Grande Mercato, in cui si trova la Cattedrale di Aarhus, dedicata a San Clemente. La Cattedrale è la chiesa danese con il maggior numero di affreschi, che coprono 220 metri quadrati di archi e muri.

La città vecchia (Den Gamle By) è un museo a cielo aperto, realizzato con edifici storici che provengono da tutta la Danimarca, smontati e riassemblati ad Aarhus col fine di conservarli. Qui si può passeggiare tra le strade strade acciottolate ed esplorare gli edifici, i negozi, i laboratori e le case del tempo che fu. Passeggiando tra queste esposizioni diventa molto più facile comprendere l'evoluzione del mondo e l'unità del tempo. Non lontano dal Museo Den Gamle By si trova il Giardino Botanico di Aarhus, un luogo ameno dove concedersi una pausa di relax. Creato nel 1873, il Giardino ospita piante di tutto il mondo e una serra tropicale.

Un vera è propria icona della città di Aarhus è Your Rainbow Panorama, l'installazione sul tetto dell'ARoS Art Museum. Oltre ad attraversare questa splendida opera, ed ammirare il panorama di Aarhus attraverso la scala cromatica, il museo ocustodisce una bellissima collezione tutta da visitare. Altro museo da non perdere è il Moesgaard Museum, famoso per la presenza del Grauballe, la mummia di palude più famosa al mondo. In questo museo si fa un viaggio affascinante nella storia dei Vichinghi. Sempre ai Vichinghi è dedicato un festival da non perdere, che si tiene a Luglio, il Viking Moot. Durante l'evento viene ricreato l’antico mercato con bancarelle con tantissimi prodotti artigiani. E se da un lato abbiamo il museo dedicato a dei grandi guerrieri, dall’altro non poteva mancare il Kvindemuseet, letteralmente tradotto “Il Museo delle Donne”. Questo museo si propone di far comprendere il ruolo storico e sociale delle donne danesi ai visitatori.

Aarhus, inoltre, ospita la residenza estiva di Sua Maestà la Regina Margrethe, ovvero lo splendido palazzo di Marselisborg. Quando la Famiglia Reale non è presente, è possibile attraversare i giardini e i roseti della proprietà. Il Cambio della Guardia è un appuntamento quotidiano, a mezzogiorno, quando la Regina vi soggiorna.