andare a capri da napoli a capodanno 2011

Raggiungere Capri da Napoli è semplicissimo ci si può imbarcare dai porti di Calata porta di Massa e dal Molo Beverello, dal primo imbarco effettuano corse le compagnie Snav e Navigazione Libera del Golfo, mentre, dal secondo solo traghetti e navi veloci Caremar. Prendendo il traghetto si ha la possibilità di imbarcare la propria auto ma è importante sapere che, durante i periodi di maggiore affluenza turistica, ne è vietata la circolazione ai non residenti. Per arrivare ai due imbarchi si può usufruire dei taxi che partono dalla Stazione Centrale di Napoli e offrono la possibilità di una tariffa fissa, oppure bisogna prendere l'autobus R2 o il 601.

Una volta raccolte queste informazioni essenziali potrete gustarvi a pieno l'atmosfera dell'Isola di Capri che sicuramente rappresenta la meta più gettonata per una vacanza estiva ma racchiude prospettive interessanti durante tutto l'anno, dato che pullula di iniziative ed eventi spettacolari. Però, prima di occuparci di queste attrattive vogliamo parlarvi un pò dell'isola e catturare la vostra attenzione riguardo ai tesori paesaggistici che racchiude. Il primo simbolo dell'isola sono senza dubbio i Faraglioni, tre imponenti formazioni rocciose che svettano dal mare e creano uno scenario incantato che, persino gli antichi romani avevano saputo apprezzare, costruendo ville che potevano godere di tale veduta.

Dai Faraglioni ci spostiamo sulla terra ferma per fare un tuffo nel passato visitando la Villa Jovis, residenza costruita dall'imperatore Tiberio nel I s. d. C. Questa costruzione si estende su un'area di circa 7000 metri quadri e sovrasta l'intero promontorio del Monte Tiberio. Da questa fortezza incastonata tra i colori del mare si può ammirare un panorama mozzafiato: davanti ai vostri occhi potrete avere l'immensità del Golfo di Napoli. Ma dalla solitaria atmosfera di questo paradiso ci spostiamo verso il centro storico di Anacapri, dove potrete passeggiare attraverso un reticolo di stradine immerse nei colori dei fiori; dove il brusìo di bar e localini vi terranno compagnia.

Ma concludiamo la nostra descrizione con il centro pulsante di Capri, la famosa piazzetta, luogo d'incontro della mondanità. Piazza Umberto I appare come una piccola miniatura di edifici antichi, sovrastata dall'ombra del monte Solaro; il principale monumento architettonico è la Torre dell'Orologio, l'ex campanile della Cattedrale di Santo Stefano, risalente al XVII s. Pensate a come potrebbe essere suggestivo attendere la mezzanotte guardando lo splendido quadrante dell'orologio decorato con bellissime maioliche. Anche per questo Capodanno, infatti,  la piazzetta di Capri ha in serbo moltissime sorprese: spettacoli ed eventi musicali sono in preparazione e dopo il brindisi c'è la tradizionale allegria della discoteca all'aperto che festeggia sino all'alba il nuovo anno.