582 CONDIVISIONI
8 Gennaio 2019
17:19

Asti: un viaggio tra grandi vini e fantastiche architetture

La prima cosa che viene in mente se si pensa ad Asti è il celebre spumante, ma la città piemontese oltre ai vigneti, offre un centro storico sorprendente. Caffè storici, torri, musei e palazzi medievali, fanno di Asti una città da scoprire lentamente passeggiando tra i suoi vicoli e le eleganti strade.
A cura di Stefania Lombardi
582 CONDIVISIONI
Duomo di Asti. Foto di <a href="https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Duomo_Asti_vista_laterale.jpg" target="_blank" rel="nofollow noopener">Alessandro Crea</a>
Duomo di Asti. Foto di Alessandro Crea

La città di Asti è conosciuta in tutto il mondo per lo spumante, in assoluto tra i vini italiani più esportati all'estero. Ma l'importanza della città piemontese non si riduce solo a questo. La città è il cuore del Monferrato Astigiano ed incanta i visitatori per le sue architetture con palazzi storici che meritano assolutamente una visita. L'aspetto che caratterizza la città di Asti è il suo skyline di gusto medievale con le cento torri che svettano tra le case.

Cosa vedere nella città di Asti

Centro storico di Asti. Foto di <a href="https://www.flickr.com/photos/reana/43255164385/" target="_blank" rel="nofollow noopener">This is Awkward</a>
Centro storico di Asti. Foto di This is Awkward

Nel centro storico di Asti è molto piacevole passeggiare, infatti, qui si concentrano tante bellezze che renderanno la visita di sicuro interessante. Ad Asti si trova una delle piazze più grandi d'Italia, Piazza Campo del Palio, che costituisce un buon punto per parcheggiare la macchina e girare la città a piedi.

Il fulcro del centro storico di Asti è Piazza Vittorio Alfieri, dedicata appunto al poeta nato proprio qui. La piazza è di forma triangolare ed è circondata da edifici porticati con al centro il monumento a Vittorio Alfieri di Giuseppe Dini. Dal 1988, la terza domenica di settembre, la piazza diventa una scenografia di colori e tradizioni con la festa del Palio. E' affascinate ammirare cavalieri e fantini che si aggirano per la città, seguiti da un corteo storico formato da oltre 1200 personaggi in costumi d'epoca.

All'artista Vittorio Alfieri è intolato un Teatro e un Palazzo che sarebbe la casa dove il poeta è nato e cresciuto. All'interno dell'abitazione è stato allestito un percorso tra le opere e la vita del poeta. Lungo Corso Alfieri da vedere è anche la Cripta e museo di Sant'Anastasio, dove insiste la cappella del Santo, i resti di una preziosa pavimentazione romana e tombe datate all'VIII secolo. Altra piazza importante di Asti è Piazza San Secondo, dove sorge l'omonima chiesa, nel luogo del martirio e della sepoltura del santo patrono. Accanto alla chiesa, sorge l'attuale sede del Municipio, e nelle vicinanze si può ammirare il bellissimo Palazzo del Podestà. Merita una visita anche il Palazzo Mazzetti con annesso Museo Civico, situato in un bellissimo edificio nobiliare del ‘700. Qui è ospitata una mostra permanente con opere di arte moderna, ma anche esposizioni temporanee dedicate a temi ed artisti diversi.

Torre troiana. Foto di <a href="https://www.flickr.com/photos/coreforce/4765602102/" target="_blank" rel="nofollow noopener">Falk Lademann</a>
Torre troiana. Foto di Falk Lademann

Tra le cento torri della città spicca la Torre Troyana, detta anche Torre dell'Orologio. Questa ha un valore particolare poichè è la più antica della città e la meglio conservata. Tra le altre torri meritano una menzione Torre del Comentini, Torre de Regibus e Rossa di San Secondo e la torre del campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, la più alta di tutte.

Appena usciti da centro storico si incontra il Battistero di San Pietro. Questo edificio è conosciuto anche con il nome di Rotonda e rappresenta uno dei monumenti più importanti di Asti, soprattutto per la sua storia, infatti, una parte dell'edificio ha ospitato i Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme. 

Durante una visita ad Asti non si può dire di aver davvero scoperto tutto della città senza aver assaporato la cucina locale. Tra i piatti più apprezzati ricordiamo gli agnolotti al plin, i tagliolini piemontesi, la bagna càuda ed il tartufo, bianco e nero. Un momento ideale per visitare Asti e conoscere i suoi sapori è il mese di Settembre, quando si tiene il Festival delle Sagre, una giornata dedicata al vino e ai piatti della tradizione contadina, con il grande concorso enologico di Asti.

582 CONDIVISIONI
Scozia on the road: un viaggio tra castelli e paesaggi incredibili
Scozia on the road: un viaggio tra castelli e paesaggi incredibili
Bra: città del formaggio e delle architetture barocche
Bra: città del formaggio e delle architetture barocche
Un week end nelle Langhe: terra di Castelli e vini in Piemonte
Un week end nelle Langhe: terra di Castelli e vini in Piemonte
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni