Scorcio di Bagno di Romagna – Foto Wikimedia Commons
in foto: Scorcio di Bagno di Romagna – Foto Wikimedia Commons

Bagno di Romagna è un delizioso borgo della provincia di Forlì-Cesena. Situata nell'Appennino Tosco-Romagnolo, la cittadina emerge dal verde come una pietra preziosa, incastonata nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. All'interno del Parco è compresa la riserva naturale integrale di Sasso Fratino, la prima istituita in Italia, che dal 7 luglio 2017 si fregia del riconoscimento di Patrimonio UNESCO. La località deve il nome alle sue acque calde, le cui proprietà sono ben note fin dal tempo dei Romani e che nel corso dei secoli hanno attirato visitatori illustri come i figli di Lorenzo il Magnifico e lo scultore Benvenuto Cellini. Se volete immergervi in una vacanza wellness, sappiate che nel borgo sono presenti 3 stabilimenti termali, beauty farm e numerosi centri benessere.

Santa Maria Assunta – Foto Wikipedia
in foto: Santa Maria Assunta – Foto Wikipedia

La cittadina è nota per il suo centro storico dove risaltano edifici di origine medievale e rinascimentale. Tra questi c'è la splendida Basilica di Santa Maria Assunta, le cui prime notizie risalgono a un documento dell'861. Nel corso dei secoli il nucleo originario è stato più volte rimaneggiato e oggi la chiesa si presenta come una basilica romanica a navata unica, sulla quale si aprono sette piccole cappelle laterali. Nei relativi altari si trovano opere di artisti fiorentini, come il Maestro di Sant'Ivo, autore di una Madonna col Bambino, Neri di Bicci, autore di una Madonna Assunta e Santi, un allievo del Ghirlandaio, autore di una pregiata Natività, e Michele Tosini, autore di una Madonna col Bambino e Santi. La presenza di illustri artisti di Firenze è testimoniata anche dalle sculture: la statua policroma di Sant'Agnese ad opera di Andrea della Robbia e un rilievo in terracotta proveniente dalla bottega di Donatello. La basilica ospita anche il sacro corporale, reliquia di un miracolo eucaristico avvenuto nel 1412. Durante la solennità del Corpus Domini, il Sacro Corporale viene portato in processione per le strade di Bagno. Tra gli eventi più importanti in paese si segnala nei mesi di dicembre e gennaio il "lungo Natale" di Bagno di Romagna, con numerose iniziative per tutta la famiglia.

Chiesa di Pietrapazza – Foto Wikimedia Commons
in foto: Chiesa di Pietrapazza – Foto Wikimedia Commons

Dopo una passeggiata nel borgo antico, potete inoltrarvi alla scoperta della natura più incontaminata con un'escursione a piedi nel Parco delle Foreste Casentinesi. Qui potete addentrarvi tra i suggestivi boschi di Sasso Fratino, la prima Riserva Integrale italiana. L'area ospita boschi misti di faggi e abete bianco, aceri montani, aceri ricci, olmi montani, tigli, frassini e conifere, oltre a circa 800 specie di funghi. I faggi in particolare sono famosi per la loro longevità: risalgono ad almeno quattro o cinque secoli or sono. Se siete in gita con la famiglia, non perdetevi il Sentiero degli Gnomi, un percorso dedicato ai più piccoli, in cui vi imbatterete nei simpatici abitanti del bosco muniti di cappello a punta. Attraverso un più impegnativo trekking a piedi o a cavallo, si possono raggiungere luoghi suggestivi come la frazione di Poggio alla Lastra o la Chiesa di Pietrapazza, immersa nei boschi. Costruita nel 1938, la chiesetta si trova nell'omonimo antico abitato di case in pietra ormai abbandonato dagli anni Settanta del Novecento. Altre affascinanti escursioni sono quelle sul Monte Fumaiolo e sul Monte Castelvecchio, alle sorgenti del fiume Savio.

Lago di Ridracoli – Foto Wikipedia
in foto: Lago di Ridracoli – Foto Wikipedia

All'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è presente l'imponente Diga di Ridracoli. Costruita negli anni Ottanta, costituisce un bacino artificiale in grado di portare acqua alla pianura sottostante fino alla riviera romagnola. Immerso in un ambiente ricco di flora e fauna, il Lago di Ridracoli regala uno scenario da sogno che attira ogni anno numerosi turisti, grazie anche alla suggestiva cascata con un salto di ben 103 metri. Nell'area è possibile praticare trekking, ma anche visitare il lago in battello elettrico o canoa. Un luogo di interesse per tutta la famiglia è l'Idro Ecomuseo delle Acque, un museo interattivo dove viene illustrato il funzionamento della diga e il ruolo indispensabile dell'elemento acqua per la nostra esistenza.  A pochi chilometri dal paese di Bagno di Romagna si trova Parco Laghi. L'area ospita tre bellissimi laghi immersi nella natura incontaminata (Lago dei Pontini, Lago Lungo e Lago di Acquapartita) e i 6 laghi della Riserva Fario, quasi tutti di origine naturale, alimentati e collegati tra loro da una rete di piccoli ruscelli.