bed & breakfast

Sabato 6 marzo è di nuovo la volta del Bed & Breakfast Day, la giornata nazionale in cui dormendo per il weekend di quella data in un B&B che aderisce all’iniziativa, la notte del 6 marzo è gratis. È già il quarto anno di fila, e il successo delle prime tre edizioni incoraggia l’evento a celebrarsi ancora negli anni a venire.

Il viaggiatore consapevole sa che dormire in un B&B significa non solo ospitalità e cortesia, ma anche usufruire degli stessi servizi di una struttura alberghiera a prezzi contenuti. Inoltre ci si immerge in un’atmosfera più naturale e tipica del luogo, in cui ci sente avvolti dalla familiarità di persone che hanno deciso di aprire le loro case ai viandanti che vogliano godere delle bellezze della loro terra. I prezzi ridotti invogliano i turisti a prolungare il soggiorno, e la cordialità e il sorriso dei padroni di casa a tornare di nuovo. Questo fa parte delle dieci regole d’oro che vedono l’ospite come un sovrano a cui offrire il massimo del confort.

Sul sito dedicato è presente l’elenco di tutte le strutture che aderiscono l’iniziativa. L’evento è lanciato da bed-and-breakfast.it, il portale dell’ospitalità extra-alberghiera visitato da milioni di persone. È un’ottima occasione per una gita fuori porta e godere dei piaceri di un tipo di struttura ricettiva che ormai conta più di 20.000 unità in Italia.

Giuseppe D’Angelo