Voli da/per Bruxelles | Treni e trasporti urbani | Attrazioni: musei, cinema e teatri

Soldati alla Stazione Centrale di Bruxelles (Foto: AURORE BELOT/AFP/Getty Images)
in foto: Soldati alla Stazione Centrale di Bruxelles (Foto: AURORE BELOT/AFP/Getty Images)

L'eco dei drammatici attentati all'aeroporto e nella stazione della metropolitana di Bruxelles non accenna a sbiadire. Non è facile tornare alla normalità alla luce degli eventi che hanno stravolto la capitale belga e la situazione che si presenta agli occhi di un visitatore o un semplice passante è quantomai surreale. Scuole e negozi sono regolarmente aperti ma il livello di allerta rimane massimo nei luoghi pubblici. Voli cancellati o deviati, trasporti a singhiozzo, cinema sorvegliati: uno scenario all'insegna della tensione. Ecco allora alcune indicazioni per muoversi agevolmente nella città di Bruxelles a seguito dei tragici avvenimenti del 22 marzo.

Voli da/per Bruxelles

Visti i gravi danni subiti dopo l'attentato, l'aeroporto di Zaventem resta chiuso ai voli di linea e rimarrà tale fino a nuove indicazioni. Del resto, le indagini sono ancora in corso nell'area delle partenze dove sono avvenute le esplosioni. Molte rotte, comunque, sono state deviate verso l'aeroporto di Charleroi. Attualmente lo scalo belga è completamente fermo e potrebbe aprire solo per le merci. Una nota diffusa dall'Autorità che gestisce l'aeroporto ha comunicato che lo scalo resta chiuso ai voli di linea fino a domenica 27 marzo compreso.

Tra le principali compagnie aeree, Ryanair comunica sul suo sito ufficiale che tutti i voli da/per Bruxelles Zaventem fino a martedì 29 marzo (incluso) saranno ora operati da Bruxelles Charleroi. È comunque consentito l'uso della carta d'imbarco originale prevista per lo scalo a Zaventem. easyJet ha invece deciso che tutti i voli da e verso la capitale belga saranno effettuati dal vicino aeroporto di Lille, accessibile a Bruxelles attraverso collegamenti ferroviari. Tutti i passeggeri che hanno prenotato con easyJet e non desiderano fare scalo a Lille potranno chiedere il rimborso gratuito o il cambio data/destinazione. Alitalia ha annunciato attraverso il proprio sito ufficiale che tutti i passeggeri diretti da/verso Bruxelles possono chiedere il rimborso del biglietto o modificare l'itinerario senza penali. In particolare la compagnia di bandiera italiana precisa che i collegamenti con Roma e Milano in origine previsti per Bruxelles saranno effettuati presso l'aeroporto di Liegi. Sono stati inoltre attivati numeri speciali per la richiesta di informazioni: 800650055 dall'Italia (numero verde); +39 06 65649 per i passeggeri che chiamano dall’estero. Anche con British Airways è possibile modificare l'itinerario o ottenere un rimborso. Tutti i passeggeri che hanno prenotato con Bruxelles Airlines dal 24 al 28 marzo possono effettuare una nuova prenotazione o ottenere il rimborso del biglietto senza pagare alcuna penale. Anche i passeggeri Lufthansa possono modificare la data del volo attraverso il sito ufficiale. Lo stesso dicasi per chi ha prenotato con Air France, HOP!, KLM o Delta Airlines.

Treni e trasporti urbani

Nelle prime ore dopo gli attentati i principali mezzi pubblici avevano smesso di circolare. Attualmente i trasporti a Bruxelles sono tornati a partire, sebbene con molta lentezza. I mezzi in superficie, ossia bus e tram, funzioneranno quasi tutti, mentre la metro osserverà un orario ridotto (fascia oraria  7-19) e molte linee e stazioni resteranno chiuse con servizio di bus sostitutivi. Per quanto riguarda gli autobus, circoleranno tutti eccetto le linee 12 e 22.

La stazione centrale di Bruxelles ha riaperto all'insegna delle nuove misure di sicurezza: accesso solamente da un ingresso delimitato e militari che controllano borse e bagagli dei passeggeri. Tuttavia la polizia consiglia di rinviare i viaggi considerando le lunghe file che si sono formate. Si segnala comunque la ripartenza del treno Eurostar che collega Bruxelles e Londra in due ore.

Attrazioni: musei, cinema e teatri

Subito dopo l'attentato le autorità avevano chiuso tutti i musei a Bruxelles, ma da venerdì 25 marzo le principali gallerie hanno riaperto al pubblico. Tra queste il Museo dei Mastri Birrai belgi, il Museo Charlier, il Museo del Cinquantenario, il Museo reale delle Belle Arti del Belgio.

I principali eventi sportivi sono stati annullati e l'amichevole di calcio Belgio-Portogallo, prevista per martedì 19 marzo, si giocherà a parti invertite: a Leiria, sul suolo portoghese.

Anche i più celebri teatri di Bruxelles sono aperti e mantengono intatta la programmazione. Si potrà quindi assistere agli spettacoli del Bozar o del Le Botanique. Le sale cinematografiche sono regolarmente aperte al pubblico, ma alcune, come il Kinepolis Bruxelles, hanno adottato misure di sicurezza più restrittive e controlli serrati.