Foto di Vegar Nilsen
in foto: Foto di Vegar Nilsen

Oslo è forse una delle ultime città che mettereste tra le vostre scelte su dove andare a Capodanno. D'altro canto se si viaggia in un paese straniero con l'idea di festeggiare il capodanno in piazza, la capitale norvegese potrebbe lasciare delusi. In effetti le temperature in inverno non invitano molto a stare all'aria aperta, e gli abitanti stessi della città evitano di congelarsi il naso se possono. Ma non vuol dire che non si divertano. A Oslo si preferisce stare al chiuso, ed è lì che si svolgono i party migliori. Poiché il rigore invernale può scoraggiare anche i più temerari, i norvegesi danno il meglio di sé nei festini privati. Dove dobbiamo rivolgere la nostra attenzione?

Cosa fare
Eventi
Trasporti e come arrivare

Cosa fare

Oslo si avvia alla mezzanotte desertificando la città piano piano. Infatti anche se il 31 dicembre non è considerata una festività lavorativa, i negozi e i vari esercizi commerciali cominciano a chiudere verso le 4. Stessa cosa dicasi per le attrazioni, che per gran parte sono chiuse. Sono pochi infatti i luoghi che potete visitare in città tra San Silvestro e Capodanno, e alcuni operano un orario ridotto. Essi includono la fortezza di Akershus (aperta dalle 7 alle 21),il Giardino Botanico (10-14), il Frammuseum (10-15), l'Holmenkollen (il museo dello sci con il trampolino, 11-14), la fortezza di Oscarborg (10-16), il Municipio (9-16). Lo stesso centro di informazioni turistiche sarà aperto dalle 9 alle 16. Queste stesse attrazioni saranno le uniche ad essere accessibili al pubblico il primo dell'anno. Vi occorreranno quindi almeno altri tre giorni per visitare Oslo come si deve: la capitale norvegese è piccola, ma le cose da vedere tante.

Foto di Svein–Magne Tunli
in foto: Foto di Svein–Magne Tunli

Anche se la Oslo di inverno può non dare segni di vita, a capodanno libera l'anima. E anche qui per salutare l'anno nuovo si ricorre a un tradizionale spettacolo pirotecnico. Anzi due. Perché è da due punti diversi della città che i fuochi vengono sparati. Uno è il parco sportivo nel sobborgo di Furuset, l'altro è il porto presso il Municipio. I fuochi durano un totale di dieci minuti, e l'area circostante viene chiusa agli spettatori. Non è un problema di per sé, poiché le esplosioni si vedono meglio dalla distanza. Per chi volesse vedere quelli fatti esplodere dal porto, qualsiasi punto del centro città va bene purché ci sia un cielo sereno. I fuochi dal Furuset invece si vedono meglio dal Groruddalen, la valle nella periferia nordorientale di Oslo.

Eventi

Dove ci recheremo a festeggiare prima e dopo i fuochi? Come detto, Oslo concentra le sue energie all'interno delle case ben riscaldate. Qui non si usa celebrare il capodanno in strada, ma si resta in famiglia o si va nei vari veglioni privati in giro per la città. Proprio per questo motivo alcuni party sono diventati ricorrenti nel corso degli anni e si sono affermati come dei capisaldi nella notte dell'ultimo dell'anno nella capitale norvegese.

Foto di Eirik Solheim
in foto: Foto di Eirik Solheim

Il veglione allo Stratos (Youngstorget 2, 0181) è senza dubbio il più atteso di tutta la città. Si tratta di uno dei bar più frequentati di Oslo, situato sul tetto del Folketeatret, in piazza Youngstorget. Nei mesi estivi la frequentazione è alta grazie alla sua terrazza con vista sulla città che affaccia sul fiordo, in puro stile Baleari. D'inverno, per ovvi motivi, il bar è chiuso e la struttura interna viene affittata a uso privato. Rivive appunto per una notte all'anno organizzando una cena con veglione dopo la mezzanotte. Le porte aprono alle 6 con aperitivo di benvenuto, e la cena di tre portate viene servita sullo stesso tetto con splendida vista panoramica tanto popolare in estate. Il party inizia alle 9, con un ulteriore aperitivo servito nelle due ore successive per chi non partecipa alla cena. Prezzi: 995 NOK (circa 120 €) per la cena, 335 NOk (circa 45 €) solo per il party. Limite di età 25 anni.

La Brasserie Sanguine, il ristorante all'interno del Teatro dell'Opera (Kirsten Flagstads Plass 1, 0150) organizza una cena elegante con menù di quattro portate: merluzzo affumicato con caviale rosso, lombata di vitello con foie gras, formaggio di capra con marmellata di ribes neri e dessert a base di gelato. Troppo sofisticato? Allora potreste voler partecipare al capodanno alternativo al centro di meditazione buddhista Nordic Kadampa (Kongens gate 2, 0153) dove verrà offerto un pasto vegetariano e si terrà un incontro in lingua inglese sul significato della felicità e il conseguimento potenziale per il 2014. La mezzanotte sarà attesa in meditazione accompagnata da canti spirituali. L'evento, aperto anche ai non buddhisti ma su prenotazione, si terrà dalle 19.30 alle 00.30. Prezzo d'ammissione: 300 NOK (30 €).

Le discoteche di Oslo hanno i loro veglioni a ritmo di musica. Il Jaeger (Grensen 9, 0159) terrà il suo annuale party con dj set dalle 22 che vedrà esibirsi nomi come Nils Noa, g-Ha & Olanskii, Dj Shorty, Jan Steigen e Mc Kaman; prezzo 200 NOK, circa 24 €. Il John Dee (Torggata 16, entrata lato Hammersborggata, 0181) terrà per il 19° anno consecutivo il suo party a base di salsa, reaggeton, merengue e hit latine. Un altro veglione di fine anno si terrà come di consueto al bar Summit 21 del Radisson Sas Hotel (Holbergs gate 30, 0166) a partire dalle 22.

Trasporti e come arrivare

Non è difficile organizzare il viaggio in Scandinavia per raggiungere la capitale della Norvegia. Oslo è servita da due aeroporti. Il principale è il Gardermoen: qui atterrano Norwegian Air Shuttle (Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa, Venezia-Marco Polo) e Scandinavia Airlines (Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa). Più lontano è l'aeroporto di Moss-Rygge, distante 60 km dalla città: qui atterra solo Ryanair che opera collegamenti con Roma-Ciampino, Bergamo, Bologna, Cagliari, Treviso. Per raggiungere il centro occorre prendere il Rygge-ekspressen, un autobus che collega l'aeroporto a Oslo in poco più di un'ora.

Foto di Håkon Kinck Gaarder
in foto: Foto di Håkon Kinck Gaarder

I trasporti a Oslo sono davvero efficienti e una sola compagnia, la Ruter, gestisce autobus,tram, metro, traghetti e treni locali a prezzo unico. Il biglietto di corsa singola per adulti costa 30 NOK (3.55 €) se pre-acquistato, 50 NOK (quasi 6 euro) se acquistato a bordo del mezzo. Molto più conveniente l'abbonamento giornaliero di 80 NOK (circa 9.5o €) o il settimanale di 220 NOK (circa 26 €) se viaggiate spesso. Il servizio di autobus funzionerà regolarmente la sera del 31 dicembre e fino al mattino dopo, con un servizio aggiuntivo notturno sulla linea 79. Il 1 gennaio i bus opereranno un servizio domenicale, ma ridotto su alcune linee.