arco belvedere - cherasco
in foto: arco belvedere – cherasco. Foto di Davide Papalini

Cherasco è un piccolo centro situato fra le colline del Piemonte. Il paese è conosciuto soprattutto per le sue botteghe di artigianato locale e per i centri di restauro ed antiquariato. Questa attività ha la sua massima rappresentazione nel Mercato dell'Antiquariato e del Collezionismo che viene organizzato tre volte all'anno nel centro della città richiamando numerosi visitatori.

Cosa vedere a Cherasco

Cherasco
in foto: Cherasco. Foto di Tony Frisina

Cherasco è un comune che si trova alle porte delle Langhe, tra le città di Cuneo ed Asti. La storia che ha interessato la cittadina è molto antica e risale al 1243 quando Cherasco fu fondata. La città divenne prima dominio degli Angiò e per un periodo (nel XVI secolo) fu anche formata da una comunità ebraica che ha lasciato numerose testimonianze, come sinagoghe e un cimitero. Cherasco è ricordata anche perchè fu il luogo dove è stato firmato l'Armistizio sottoscritto da Napoleone. Questo momento segna la fase storica in cui furono ridisegnati i confini europei e si pose fine alle ostilità tra la Repubblica Francese e il Regno di Sardegna.

La cittadina di Cherasco è caratterizzata anche dagli archi, strutture poste a guardia del paese. L'arco più imponente è quello di Belvedere, costruito nel 1647 per volere di Vittorio Amedeo I di Savoia, nel periodo in cui la corte si rifugiò a Cherasco per scappare dall'epidemia di peste scoppiata nel frattempo a Torino. Altro arco da segnalare è l'Arco di Porta Narzole, più recente, ma mai portato a termine a causa dello scoppio della guerra.

Altre architettue degne di nota a Cherasco sono: l'Ospedale degli Infermi, il Palazzo Burotti di Scagnello, la Chiesa della Madonna del Popolo e il Palazzo Brizio di Veglia.

Una menzione a parte merita il Palazzo Salmatoris, considerato uno degli edifici più prestigiosi di tutta la zona piemontese. Il Palazzo divenuto celebre poichè custodiva la sacra sindone all'inizio del 1700. Nel periodo tra le due guerre l'edificio fu adattato a dormitorio e fortemente danneggiato. Ad oggi il palazzo, di proprietà del comune, è diventato sede di varie mostre ed esposizioni.

Come abbiamo segnalato in precendenza, Cherasco nel XVI secolo fu caratterizzata dalla presenza di una comunità ebraica. Testimonianza di questo periodo è la sinagoga, cuore del ghetto ebraico dell'epoca, anche se per la sua struttura passa spesso inosservata.

Fiere e mostre dell'artigianato a Cherasco

Baci di Cherasco
in foto: Baci di Cherasco. Foto di F Ceragioli

Il territorio di Cherasco è molto celebre per le fiere, le sagre ed i mercatini dedicati all'artigianato locale. Un evento che richiama tantissimi visitatori è il Mercato dell’Antiquariato e del collezionismo, che trasforma il centro della città i un enorme mercato a cielo aperto. L'evento viene organizzato tre volte durante l'anno.

Cherasco è apprezzata anche per le sue delizie gastronomiche. I baci di Cherasco, per esempio, sono una specialità unica del paese, infatti, risultano diversi da quelli che si trovano nelle città vicine. Per la loro produzione vengono utilizzati cioccolato fondente e solo nocciole della varità di Langa. I baci di Cherasco, così realizzzati, vengono venduti solo in due pasticcerie, Barbero e Ravera. Oltre ai baci, tra i prodotti tipici locali ci sono le lumache, le cipolle ripiene con la salsiccia e la fonduta.