Alcazar de los reyes cristianos. Foto da Pixabay
in foto: Alcazar de los reyes cristianos. Foto da Pixabay

Una tappa imprescindibile durante il vostro viaggio in Andalusia è la città di Cordoba. La città situata nel sud della Spagna, è famosa per essere stata un importante capitale dell'Impero Musulmano, infatti, conserva molti siti islamici perfettamente conservati. La sua attrazione più famosa è la Grande Moschea, conosciuta anche come Mezquita. Entrando in questo sito si avverte un senso di straniamento, troverete arcate moresche fino ad arrivare al mihrab, la zona di preghiera dei musulmani, a pochi passi da un crocifisso cristiano. Ma Cordoba non è solo questo, tra le magiche atmosfere delle città più araba dell'Andalusia ci sono tante altre cose da vedere e scoprire.

Ecco cosa fare e cosa vedere durante un viaggio a Cordoba.

La Grande Moschea di Cordoba

Grande Moschea di Cordoba. Foto di waldomiguez
in foto: Grande Moschea di Cordoba. Foto di waldomiguez

Un paragrafo a parte lo merita la Grande Moschea di Cordoba, una delle stutture più affascinanti d'Europa. La Mezquita, nome con il quale è conosciuta la Moschea, fu costruita sulla chiesa di San Vincenzo e sorge proprio nel centro della città spagnola. All'interno della Mezquita l'illuminaziione contribuisce a rendere tutto più magico, mettendo in risalo le decorazioni e l'architettura arabo-islamica mescolata con quella gotica-rinascimentale. Un aspetto molto affascinante della Grande Moschea è che al suo interno si trovano segni di culture e religioni diverse, questo perchè dopo l’occupazione di Cordoba da parte degli islamici, nel 711, la chiesa fu utilizzata contemporaneamente da cristiani e musulmani. L'ingresso e la visita alla Grande Moschea è a pagamento: 8 euro per gli adulti e 4 per i bambini.

Le altre cose da vedere a Cordoba

Cordoba. Foto di Moli Sta Elena
in foto: Cordoba. Foto di Moli Sta Elena

La Grande Moschea non è l'unica cosa da vedere a Cordoba. Nella città ci sono tante altre attrazioni che meritano una visita per la loro valenza storica e per la loro bellezza. Durante il vostro viaggio da non perdere è l'Alcazar dei Re Cristiani, una struttura un tempo utilizzata per ricevere i sovrani legati alla chiesa. L'edificio presenta uno stile arabo, immerso nel verde dei sui giardini, molto curati, con vasche e giochi d'acqua. In città si può ammirare anche il Palazzo della Viana, una casa con 12 patii, che da singola abitazione ha finito per inglobare le struttire adiacenti, trasformandosi in un palazzo con una superficie di 6500 metri quadrati. Lo stile del palazzo è arabo e romano, mentre al suo interno si possono ammirare quadri di Goya, mobili d'epoca e una biblioteca con oltre 7000 libri di grande valore.

Piazza Corredera è una splendida piazza di Cordoba, simile alla Piazza Major di Madrid, ma che ha la particolarità di essere l'unica Piazza rettagolare spagnola. Poco distante dalla Piazza si trovano le rovine romane, costituite dai resti di un tempio romano, al quale però non è possibile accedere. Altro luogo molto suggestivo di Cordoba è la Plaza de Capuchinos, al centro di questo spazio è situato un crocifisso (Cristo de los Faroles), circondato da lanterne che di sera vengono accese regalando un atmosfera unica.

A pochi chilometri da Cordoba si trova la Medina Azahara, una cittadina valuta da re arabo Abderraman III. Nonostante oggi restano in piedi pochi resti, conserva ancora il suo fascino e la sua austerità (per costruirla furono impegate ben 4300 colonne). La leggenda narra che Abderraman III costrui questa città per dedicarla alla sua sposa, az-Zahara, ma che poi fu distrutta dai Barberi. Durante il vostro viaggio a Cordoba sarete colpiti da un ponte lungo 240 metri che con le sue 16 arcate sovrasta l'unico fiume navigabile della Spagna, il Guadalquivir. Il maestoso ponte fu costruito da Augusto ed è stato scenario di molte battaglie che hanno portato alla distruzione della struttura originale. Ad oggi il ponte costituisce l'unico modo per raggiungere la città di Cordoba.

Da visitare anche il quartiere ebraico, la Juderia, puntellato di casette bianche, separate da strette stradine. All'ingresso del quartiere ebraico ci si imbatte nella Sinagoga, l’unica struttura religiosa ebraica presente in tutta l’Andalusia. La sua struttura è grandiosa con bellissime decorazione mudejar ed unisce caratteristiche cristiane, insieme a quelle arabe. Mudejar infatti indica uno stile pittorico creato dai musulmani che rimasero a vivere in Spagna dopo l'arrivo dei Cristiani.