Chiesa S Cornelio e Cipriano - Cornello dei Tasso
in foto: Chiesa dei Santi Cornelio e Cipriano. Situata nella parte alta del borgo di Cornello dei Tasso. Foto di Luca Giarelli

Sapete dove è stata inventata la posta? Pensate che la risposta esatta sia in un grande centro d'Italia? Ebbene no, la posta è stata inventata in un piccolo borgo della provincia lombarda, precisamente nella valle Brembana.

Cornello dei Tasso è una località bergamasca che ha conservato quasi intatta la struttura urbanistica medievale del passato. Il borgo risale al 1100 ed è perfettamente conservato, anche grazie alla costruzione di una nuova strada di comunicazione che lo ha isolato.

Il nome del borgo di Cornello deriva dal fatto che il paese fu costruito sul colle Corno e vi ci abitavano i Tasso, una famiglia divenuta celebre non solo per lo scrittore Torquato, ma perché sono considerati gli inventori del moderno sistema postale.

Cosa vedere nel borgo

Cornello dei Tasso
in foto: Cornello dei Tasso. I portici che un tempo ospitavano botteghe ed osterie. Foto di Ago76

Il borgo si raggiunge solo a piedi, tra i prati, lungo la mulattiera che porta in pochi minuti all'ingresso del piccolo paese. Il borgo di Cornello è strutturato su tre livelli. In quello basso si faceva mercato, in quello intermedio c'erano le abitazioni e in cima la chiesa.

Cornello dei Tasso era attraversato dalla via Mercatorum che univa la Valtellina ai Cantoni Svizzeri e passava anche da Cornello dei Tasso. Si possono ancora ammirare i suoi portici  che ospitavano le botteghe e le osterie.

Il nome del borgo rimanda immediatamente alla famiglia Tasso, dei quali il più famoso è sicuramente Torquato, che probabilmente non ha mai vissuto qui. A Cornello si può vedere il palazzo di famiglia, insediata nel paese nel XIII secolo. In realtà da ammirare c'è ben poco, poichè sono rimasti solo pochi ruderi. Il palazzo sii trovava in una posizione di controllo e di supervisione della vallata.

Alla famiglia Tasso, oltre alla Gerusalemme Liberata di Torquato, dobbiamo riconoscere anche il merito di aver introdotto sistema postale moderno. Questo casato ebbe un ruolo importante nella gestione della Compagnia dei Corrieri della Serenissima, curando i collegamenti tra Venezia e Milano e Venezia Roma. Dal 1460 alcuni componenti della famiglia furono incaricati di gestire le Poste Pontificie, ruolo che ebbero per circa 100 anni. Un'altra parte della famiglia si occupava delle comunicazioni postali nel Tirolo. In questo modo i Tasso riuscirono a gestire i collegamenti con molte città europee dando vita ad una vera impresa, raggiungendo anche ruoli importanti nella società . Nel Seicento il ramo tedesco della famiglia Tasso, conosciuto con il nome di Thurn und Taxis, ottenne dagli imperatori il titolo principesco. Il borgo di Cornello dei Tasso conserva una ricca documentazione nel museo della storia postale aperto nel 1991. Non mancano carte geografiche, francobolli, telefoni e telegrafi per un viaggio nel mondo della corrispondenza.

La chiesa più importante del borgo di Cornello dei Tasso è dedicata ai santi Cornelio e Cipriano. La chiesa si trova nella parte alta del paese e risale al XII secolo. Presenta una struttura a una navata, ricca di affreschi che vanno dalla narrazione della semplice vita quotidiana alla celebrazione delle gesta dei Santi.