Granada, Alhambra
in foto: GRanada. Foto di Milo Sta Elena

State organizzando un tour in Andalusia per questa estate? Durante questo viaggio lungo la Costa del Sol della Spagna, le città ed i luoghi da vedere sono davvero tanti, tra questi non potrete perdere Granada, il cuore del centro islamico dell'Andalusia. La città di Granda sorge ai piedi della Sierra Nevada e conserva la più importante testimonianza della dominazione araba in Europa: l'Alhambra. Un luogo spettacolare, formato da un giardino arbo, palazzi, torri ed un convento. Ma Granada non è solo questo, la città è bellissima da visitare con la sua cattedrale, il Palazzo della Madraza, una delle più antiche università europee, le cuevas di Sacromonte, le grotte dove vivevano i gitani e i musicisti di flamenco. Da Granada si possono anche raggiungere le più belle spiagge della Costa Andalusa.

Cosa vedere a Granada

Granada, Spagna
in foto: Granada. Foto di Moli Sta Elena

Come abbiamo già detto il luogo più celebre e visitato di Granada è l'Alhambra, che un tempo è stato il regno di sovrani mussulmani ed oggi si è meritato il titolo di Patrimonio dell'Umanità. Entrando nell'Alhambra, ci si immerge in un'atmosfera di altri tempi sentendosi un pò Sultani in un mondo ricco e fatato. Si può passeggiare tra giardini e cortili, che spesso sono protagonisti di giochi di luci ed ombre. Il fulcro dell'Alhambra sono i Palacios Nazaries, formati da cortili e patii che vi lasceranno a bocca aperta.

Proprio di fronte all'Alhambra si trova il Palacio del Generalife, un luogo unico al mondo, dalla bellezza così incredibile che si dice ricordi il paradiso. Giochi d'acqua, scorci e prospettive fanno di questo luogo uno dei più belli di tutta Granada. Al centro della città vecchia di Granada si erge maestosa la Cattedrale che rappresenta uno delle testimonianze più importanti di architettura cristiana in stile rinascimentale. Il monumento è stato costruito nel luogo dove insisteva una vecchia Moschea ed è rimasto incompiuto per molto tempo. Alla ripresa dei lavori di completamento è stata realizzata una facciata barocca, mentre l'interno è in stile gotico rinascimentale. Adiacente alla Cattedrale c'è la Cappella Reale, all'interno della quale sono custoditi i resti dei sovrani Isabella e Ferdinando.

Uno dei luoghi più suggestivi di Granada è la zona alta, che prende il nome di quartiere Albaicin, anche questo inserito nella lista del Patrimonio Unesco. Nel quartiere, un tempo c'erano circa una trentina di Moschee ed oggi ci si perde tra le stradine, sulle quale si affacciano bellissime ville. Da vedere nel quartiere è il Monastero di Santa Isabella, un sontuoso palazzo, poi trasformato in convento, con rivestimenti in oro e opere di grande valore. Nella parte più alta dell'Albaicin si può ammirare un bellissimo panaroma, affacciandosi al Mirador de San Nicolas. In realtà, la salita non è ancora terminata, infatti, da questo punto panoramico si può ancora proseguire arrivando al Sacromonte, esplorando le grotte dove vivevano i gitani e ripercorrendo la storia del flamenco che è nato proprio tra queste rocce.

Nei dintorni di Granada: natura e spiagge

Almuñécar
in foto: Almuñécar. Foto di Ulf Bodin

Oltre ai monumenti e alle tradizioni, anche gli amanti della cultura troveranno a Granada la loro meta ideale di viaggio. La Sierra Nevada circonda Granada con i suoi monti, ricchi di percorsi da trekking, ma anche di piste da sci.

Ma nella guida su cosa vedere a Granada, non si possono non menzionare le spiagge. La città dista circa 80 chilometri dalla costa, ma durante una viaggio a Granada si può dedicare qualche giorno al mare sulla spendida Costa Tropical. Questa costa, in realtà non fa parte della Costa del Sol, ma appartiene alla provincia di Granada. Le spiagge principali sono la Herradura, Almuñécar, Salobreña e Motril, tutte di sabbia, bagnate da un'acqua cristallina.