Graz – Foto Wikipedia
in foto: Graz – Foto Wikipedia

Incastonata tra le verdi colline della Stiria, la città di Graz si presenta come un gioiello culturale tutto da scoprire. La seconda città dell'Austria, nonché capoluogo della Stiria, mantiene un armonioso equilibrio tra passato e modernità. A misura d'uomo, con numerosi parchi cittadini e una variegata offerta culturale, è un rinomato centro universitario: almeno 40.000 abitanti sono studenti. La città ha dato i natali a illustri personaggi, tra cui il fisico Nikola Tesla e l'attore ed ex governatore della California Arnold Schwarzenegger.

Veduta di Graz – Foto Wikipedia
in foto: Veduta di Graz – Foto Wikipedia

Graz affonda le sue radici in epoca romana, quando venne edificato un piccolo forte in corrispondenza dell'attuale centro cittadino. Successivamente, nello stesso posto, gli Sloveni edificarono un'ampia fortezza, da cui prese il nome la città. "Graz" deriva infatti dal termine sloveno gradec, che significa "piccolo castello". La città conobbe un periodo florido nel XV secolo quando, sotto il dominio degli Asburgo, divenne la capitale dell'Austria Interiore (che comprendeva Stiria, Carinzia e Carniola). Patrimonio UNESCO dal 1999, nel 2003 è stata nominata Capitale Europea della Cultura. La località risulta facilmente raggiungibile da altre importanti città austriache come Vienna o Innsbruck tramite comodi collegamenti giornalieri in treno.

Dominato dall'imponente torre dell'orologio, simbolo della città, il centro storico di Graz può essere visitato in un giorno o in un weekend. Il giro parte dalla Hauptplatz, la piazza principale ornata da edifici storici e contrassegnata da una fontana con statue allegoriche. Da qui è possibile sboccare nella Herrengasse, la strada più importante, popolata da negozi ed eleganti palazzi. Tra i principali edifici di culto si segnala la Domkirche, realizzata nel XV secolo per ordine dell'imperatore Federico III. Questo capolavoro in stile tardogotico si distingue per le sue navate con tombe di personaggi illustri e il suo soffitto a volte. Il portale occidentale d’ingresso al duomo presenta uno stemma che reca un'iscrizione con il motto dell’imperatore, ovvero AEIOU, le cinque vocali che stavano a significare "Austriae Est Imperare Orbi Universo", ossia “il mondo intero è impero dell’Austria”. Accanto al Duomo si trova l'imponente Mausoleo, che si staglia nell'orizzonte cittadino con le sue cupole turchesi. La monumentale costruzione barocca, ricca di sculture e affreschi, venne concepita come cappella funeraria di Ferdinando II.

Da non perdere un edificio storico come il Burg. Costruito nel 1438 come residenza degli Asburgo, è l’odierna sede del Governatore della Stiria e presenta elementi di architettura gotica, rinascimentale e Biedermeier. All'interno, un capolavoro del 1499 è la Scala a doppia elica che, a prima vista, sembra un’illusione ottica. L'opera è definita anche la “scala della riconciliazione”, poiché consiste in due scale separate che ad ogni piano si uniscono, per poi dividersi e riunirsi ancora.

Se cercate un posto dove mangiare a Graz, potete optare per la Glockenspielplatz, zona ricca di bar e pub. La particolarità di questa piazza è rappresentata dal Glockenspiel, edificio dal quale fuori esce un grande carillon, composto da 24 campane che suonano 3 diverse melodie tre volte al giorno: alle 11, alle 15 e alle 18.

Veduta di Graz con il Kunsthaus – Foto Wikipedia
in foto: Veduta di Graz con il Kunsthaus – Foto Wikipedia

Non può mancare una passeggiata lungo il fiume Mur che attraversa la città. Il corso d'acqua è solcato da diversi ponti tra cui uno con piattaforma, Murinsel, una vera e propria isola sul fiume. Sulla sponda ovest troviamo un gioiello barocco come la Mariahilfer Kirche, o Chiesa di Santa Maria del Soccorso. Nella stessa zona, in direzione del ponte Erzherzog Johann Brucke, potremo imbatterci in un bizzarro edificio che ricorda un sommergibile o un'astronave aliena: è il Kunsthaus, il Museo di arte contemporanea, realizzato nel 2003.

Vero fiore all'occhiello cittadino, il castello di Graz sorge sul monte Schlossberg, la collina più alta della città. Nel Castello Eggenberg, esempio di architettura barocca, troviamo la Galleria d'arte antica, un percorso tra quadri e sculture che vanno dal Medioevo al Rinascimento fino a sfociare nel Barocco, oltre a un'ampia collezione numismatica. Altri musei degni di nota in città sono il Grazmuseum, che ripercorre la storia di Graz in tutte le sue fasi salienti, e la Zeughaus, arsenale del XVII secolo, che racchiude più di 30.000 oggetti legati al mondo militare.

Avete voglia di respirare aria pura a pieni polmoni? Urge una passeggiata nello Stadtpark, il parco cittadino, o tra le meraviglie floreali del Giardino Botanico. Nei dintorni di Graz è possibile intraprendere avventurose escursioni sul Monte Schöckl, raggiungibile in mountain bike o in funivia.

Festival, concerti, eventi teatrali ed operistici contribuiscono a vivacizzare il calendario di Graz. dalla prima settimana di maggio a quella di ottobre si tengono le Fiere Internazionali, mentre nella prima metà di luglio si tiene lo Styriarte, importante festival di musica classica. A ottobre è il turno della Steirischer Herbst, rassegna di arte contemporanea.