Villa Reale Monza.
in foto: Villa Reale Monza. Foto di fabrio_it

Chi considera Monza una città da visitare soltanto durante il Gran Premio di Formula Uno, ha preso un grosso abbaglio. Basta pensare alla Villa Reale, al centro cittadino curatissimo e al Ponte dei Leoni, per capire che Monza offre molto di più. La città ha avuto una grande importanza nella storia, infatti, ha ospitato sovrani e imperatori, che hanno lasciato grandi testimonianze.

Cosa vedere nella città di Monza

Il duomo di monza
in foto: Il duomo di Monza. Foto di Scruch

Entrati nel centro di Monza si vieni accolti dal Duomo, che si trova nell'omonima piazza. La chiesa è dedicata a San Giovanni Battista e risale al XIV secolo. L'edificio all'esterno è imponente e maestoso, con la sua torre campanaria alta quasi 80 metri. L'interno del Duomo è uno scrigno di tesori. Si possono ammirare tanti affreschi barocchi e altre ricchezze, come la Corona ferrea che, secondo la tradizione, dovrebbe contenere uno dei chiodi della crocifissione di Cristo.

La parte più pregiata del Duomo di Monza è la Cappella di Teodolinda, una principessa bavara di fede cattolica sposata per due volte con un re longobardo. Nella cappella è presente il sarcofago contenente le spoglie della sovrana che per secoli è stato oggetto di venerazione, e ancora oggi il 22 gennaio, anniversario della morte, si celebra una messa presso l'altare della cappella.

A pochi passi dal Duomo, si trova Piazza Trento e Trieste. La piazza è uno dei luoghi più frequentati di Monza e la location della famosa Fiera di San Giovanni, evento molto sentito che si ripete ogni anno.

Sempre nel centro storico, in Piazza Roma, si trova l'antico Palazzo comunale di Monza, anche conosciuto con il nome di Arengario. Si tratta del monumento simbolo di Monza che emerge nel centro cittadina con la sua alta torre e il giro di ronda con merli ghibellini.

Tra gli edifici religiosi più importanti della città ricordiamo la Chiesa di San Gerardo. L'edificio risale al 1835 e fu costruito sui resti di un'antica chiesetta intitolata a Sant'Ambrogio. Questo fatto ha portato alla nascita di una leggenda, infatti, si pensa che sotto la chiesa siano sepolti i resti del santo e il suo mantello.

Altro luogo storico di Monza è il Ponte dei Leoni, sotto il quale scorre il fiume Lambro. Nei pressi del corso d'acqua svetta la Torre Viscontea costruita nel 1808. Non si tratta di un'opera originale, ma di un'imitazione di una delle torri del Castello di Monza, non più esistente, poiché demolito nel 1800.

Villa Reale di Monza
in foto: Villa Reale di Monza. Foto di Paolobon140

Monza ospita anche numerosi musei. Tra i più importanti da visitare ci sono i Musei Civici, allestiti all'interno della Casa degli Umiliati, un ordine religioso molto potente, rimasto nella città fino al 1500. All'interno dell'esposizione ci sono ben 1400 reperti storici suddivisi a seconda del periodo in 13 sezioni.

Ed eccoci arrivati ad una delle attrazioni per cui è famosa la città di Monza in tutto il mondo: l'Autodromo Nazionale. Si tratta di un circuito internazionale lungo ben sei chilometri, situato all'interno di un'area del Parco di Monza. E' conosciuto da tutti soprattutto perchè ogni anni vede frecciate le vetture di Formula 1 durante il Gran Premio d'Italia.

Il polmone verde della città è il Parco di Monza. Un'aria estesa per oltre 680 ettari tra i comuni di Villasanta, Biassono e Vedano al Lambro. Il parco fu costruito per volere del figliastro di Napoleone nel 1800. Al suo interno, oltre al circuito nazionale, si possono trovare una gran varietà di cascine, mulini in disuso e installazioni interessanti, come la Sedia Gigante di Giancarlo Neri.

La Villa Reale o Reggia di Monza, infine, è un'altra delle architetture più conosciute della città. La Villa Reale fu costruita durante il dominio degli Asburgo, ed è un edificio in stile neoclassico con tre corpi principali che sono disposti a forma di U. I Giardini Reali che circondano la Villa sono ispirati a quelli della reggia viennese di Schonbrunn.