Cosa vedere a Villach | Cosa fare a Villach | Come arrivare a Villach

Villach in autunno – Foto Pixabay
in foto: Villach in autunno – Foto Pixabay

Con i suoi splendidi paesaggi fluviali, Villach sembra uscita dalla tavolozza di un artista particolarmente ispirato. Sorge sulle sponde del Drava, dominata dalla sagoma montuosa delle Alpi Carniche. Si trova in Carinzia, nell'Austria meridionale, e offre innumerevoli risorse agli appassionati di arte così come agli amanti della natura incontaminata. Oltre alla montagna, la città regala altre meraviglie nei dintorni, tra cui laghi pittoreschi e rilassanti centri termali.

Cosa vedere a Villach

Villach, Hauptplatz – Foto Wikimedia Commons
in foto: Villach, Hauptplatz – Foto Wikimedia Commons

Cuore di Villach è la grande Hautplatz, dove trovare innumerevoli opportunità di svago e ristoro, tra negozi, locali, bar e alberghi. Qui si trovano anche edifici storici come l'Hotel Post, antica stazione di posta degli Asburgo, con facciata rinascimentale e logge in pietra scolpita. Da non perdere la Paracelsus Haus, edificio quattrocentesco dove in giovane età dimorò il noto medico, filosofo e alchimista Paracelso. Tra i monumenti religiosi più belli figura la chiesa di St. Jakob, costruita in stile gotico nel XV secolo. Al suo interno si trovano preziosi affreschi e tele, mentre dal campanile, il più alto della Carinzia, si può ammirare una splendida vista panoramica della città. Splendida la chiesa barocca di Santa Croce, che ospita anche un museo al suo interno.

Villach – Foto Wikimedia Commons
in foto: Villach – Foto Wikimedia Commons

Villach ospita alcuni musei degni di interesse: su tutti lo Stadtmuseum, che custodisce reperti e cimeli appartenenti a Paracelso, opere del XV secolo, un'antica farmacia e reperti archeologici di origine preistorica e romana. Il Fahrzeugmuseum (museo dei veicoli), sul lungofiume, conserva invece 130 veicoli d'epoca.

Castello di Landskron – Foto Wikimedia Commons
in foto: Castello di Landskron – Foto Wikimedia Commons

Su una collina troneggia il Castello di Landskron, costruito nel 1351, da cui si può godere di una meravigliosa vista panoramica su Villach e sul lago di Ossiach. Con le sue torri di guardia e il suo imponente bastione, è impregnato di un fascino fiabesco. La sua principale attrazione è la Adler Arena, uno spazio esterno dove si tengono emozionanti spettacoli con rapaci, tra cui grifoni, falchi pellegrini, gufi e splendidi esemplari di aquile. Alle pendici del castello si trova invece il Monkey Mountain, lo zoo all'aperto più grande dell'Austria che ospita 152 macachi giapponesi in totale libertà.

Cosa fare a Villach

L’imponenza del Monte Dobratsch – Foto Wikipedia
in foto: L’imponenza del Monte Dobratsch – Foto Wikipedia

A Villach la natura regna sovrana. Per ammirarla in tutto il suo splendore, è quasi d'obbligo compiere un'escursione lungo la Villacher Alpenstrasse, la strada alpina di Villach immersa nel Parco Naturale del Monte Dobratsch, con incantevoli panorami sulla città e sui laghi carinziani: lo sguardo arriva a spaziare tra la frontiera austriaca, italiana e slovena. Lungo il percorso si possono toccare suggestive località come Waldrast, immersa in una foresta tra le rovine del castello di Finkenstein sopra il lago di Faak. Tra gli altri tesori da vedere c'è l'Alpengarten Villach, il giardino botanico alpino. Situato a 1.500 metri di altezza, questo gioiello presenta 900 differenti specie di piante alpine.

La strada è percorribile in auto, in moto o in mountain bike. Lunga 16 km, comprende anche percorsi didattici e naturalistici, oltre ad aree gioco attrezzate per bambini e diversi ristoranti. Partendo da Mörtschach, sobborgo di Villach, si giunge al Rosstratte, a quota 1.732 metri. Nell'area si possono avvistare inoltre diversi esemplari di fauna, come camosci o stambecchi, ma anche stormi di uccelli rapaci, tra cui i falchi pecchiaioli e i rondoni maggiori.

Lago di Faak – Foto Wikimedia Commons
in foto: Lago di Faak – Foto Wikimedia Commons

Nelle vicinanze di Villach si possono fare entusiasmanti escursioni ai laghi di Ossiach, di Faak e di Wörth. Qui, nei mesi estivi, si possono praticare numerose attività sportive. In inverno invece lo sport più popolare è senz'altro lo sci: nei dintorni di Villach sono presenti 38 impianti di risalita che portano fino ad un'altitudine di 1.960 m.

Visitare Villach significa anche dedicare un po' di tempo alla cura di sé stessi, nei centri termali di Erlebnistherme e Warmbad-Villach dove potersi comodamente rilassare in vasche riscaldate a una temperatura di 29,5°C. Il centro termale KärntenTherme a Warmbad Villach, promette momenti di puro benessere per tutta la famiglia. Nelle vicinanze si trova anche il villaggio di Bad Bleiberg con impianti termali all'avanguardia per un piacevole soggiorno wellness.

Villacher Kirchtag – Foto Wikimedia Commons
in foto: Villacher Kirchtag – Foto Wikimedia Commons

Tra gli eventi nel corso dell'anno a Villach, in inverno il Carnevale è una festa molto sentita. In estate invece la fa da padrone il Villacher Kirchtag, manifestazione che attira oltre 400.000 visitatori all'anno. Si tratta della sagra folkloristica più grande dell'Austria, con esibizioni di gruppi di musica popolare, fiumi di birra e la coloratissima sfilata nel sabato conclusivo, che coinvolge oltre 3.500 partecipanti. Sempre nei mesi estivi si svolge il Carinthian Summer Music Festival, la più grande rassegna musicale dell'Austria con direttori d'orchestra, gruppi e solisti di fama internazionale.

Il periodo ideale per visitare Villach è tra aprile e ottobre. Nei mesi autunnali, in particolare, Villach regala un meraviglioso spettacolo con i suoi colori caldi che si prestano a romantiche passeggiate sul fiume. A Natale è una meravigliosa esperienza girare per il classico mercatino, in un tripudio di luci e colori. Il mercatino è allestito in tre aree distinte: la parte più tradizionale, con le tipiche casette in legno, è stabilita attorno alla chiesa di St. Jakob; la parte dedicata alla tradizione alimentare e gastronomica si trova nella Hauptplatz; il mercatino dell'artigianato è invece collocato nel parco del Parkhotel.

Come arrivare a Villach

Villach – Foto Wikimedia Commons
in foto: Villach – Foto Wikimedia Commons

Villach è situata a pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio ed è collegata con un servizio di bus e treni che consentono di immergersi nel suo incanto in un batter d'occhio. Da Venezia e Udine, ad esempio, partono numerosi bus e treni diretti verso la cittadina. Anche Roma, Firenze e Bologna consentono un rapido collegamento ferroviario con Villach. Se volete arrivare a Villach in auto, dovete dirigervi in direzione Venezia, per poi proseguire verso Udine e prendere l’autostrada Palmanova-Tarvisio che conduce a Villach. Infine, per un tragitto alternativo, si può sempre pensare di percorrere la pista ciclabile lungo il fiume Drava che collega ben tre paesi: si parte da Dobbiaco, in Italia, poi si attraversa il Tirolo e la Carinzia fino a giungere in Slovenia.