Upper Slaughter
in foto: Upper Slaughter. Foto di Andy Sim

Se questa zona viene scelta dai vip di tutto il mondo ci sarà un motivo! Le Costwold sono state dichiarate Area of Outstanding Natural Beauty, cioè Area di Eccezionale Bellezza Naturalistica e abbraccia ben 6 contee: Gloucestershire, Oxfordshire, South Warwickshire, Worcestershire, Wiltshire, Bath e il North East Somerset. Le campagne del Cotswolds sono formate da tanti graziosi villaggi, che sembrano fermi nel tempo, un vero sogno ad occhi aperti.

Questa zona si trova a meno di due ore da Londra ed è stata definita la Beverly Hills inglese poichè molte star hanno una casa tra queste colline. Come il principe Harry e Megan che possiedono una tenuta proprio a fianco a quella di Beckham, ma non solo anche Hugh Grant e Kate Moss si rifugiano su queste colline appena possono. Ma cosa ha di speciale questa zona? Prima di tutto i villaggi che sembrano regni incantati, casette fatte di pietra con i tetti a punta ornate di fiori, ponti fatati che conducono nel passato lontano dal caos. Altro aspetto che rende il Cotswolds unico al mondo è la natura e il meraviglioso verde che lo incornicia.

Il modo migliore per visitare i Cotswolds è on the road, i villaggi distano poca distanza l'uno dall'altro e attraversare la campagna inglese è un'esperienza da non perdere. Vediamo quali possono essere le tappe di un viaggio on the road nel Cotswolds.

Itinerario nel Cotswolds

Castle Combe
in foto: Castle Combe. Foto di John Menard

Iniziamo il nostro viaggio dal sud delle Cotswolds, in particolare dal villaggio di Castle CombeUn luogo unico formato da casette tutte in fila fatte di sassi con i tetti a punta e decorante con tanti fiori. Per le strade le auto sono molto rare, ma si gira in cavallo tra la piccola saletta del te, il ponte che unisce le due sponde del fiume ed il giardino sospeso in cima alla città. Tutte queste caratteristiche e l'atmosfera magica che ci respira hanno fatto avere a Castle Combe il titolo di villaggio più bello d'Inghilterra nel 1962.

Dirigendosi verdìso nord si incontra Burford, dove vivere la vera atmosfera delle Cotswolds. A mezz'ora ad est di Burford si incontra la città di Woodstock, famosa per ospitare il Blenheim Palace. Un capolavoro dell'architettura brittanica, anche casa natale di Sir Winston Churchill. In particolare meraviglioso è il giardino studiato da Capability Brown, è formato da 2000 acri di spazio con piante di ogni genere, un lago, una casa per farfalle e un labirinto.

Bibury
in foto: Bibury. Foto di Saffron Blaze

Proseguendo si giunge a Bibury, un villaggio che avete sicuramente visto in qualche immagine, dato che è il paese più fotografato dell'Inghilterra. Il villaggio è formato da fiabesche costruzioni in pietra adagiate lungo il fiume.

Al centro del Cotswold si trova la città di Stroud, situata nel punto in cui convergono alcune valli, per questo è conosciuta come "Le cinque valli". Passeggiando per la città verrete catturati da un'atmosfera bohemien, grazie ai numerosi artisti e artigiani che risiedono tra queste valli. Prima di proseguire, una breve sosta la merita anche Painswick, caratterizzato da stradine pittoresche e una meravigliosa chiesa.

La prossima sosta è Cheltenham, un luogo incantato con tante cose da visitare. Prima fra tutti il Wilson Museum and Art Gallery, un percorso emozionante nella storia della città. Altro museo da non perdere è l'Holst Birthplace Museum, una galleria con annessa casa natale dell'abitante più illustre di Cheltenham, il compositore Gustav Holst.

 Bourton
in foto: Bourton. Foto di Steve

Dopo questa sosta affascinate si prosegue nell'itinerario nelle Cotswolds con una visita a Bourton, conosciuta come "la Venezia d'Inghilterra", poichè è costruita su canali. Da non perdere il Dragonfly Maze, un labirinto immerso nel verde. Proseguendo con una ventina di minuti di auto si raggiunge Upper Slaughter, qui si trova uno dei migliori hotel del paese il Lords of The Manor, un'antica dimora convertita in albergo di lusso, circondata da 3 ettari di verde. Sopstandosi verso nord ovest si giunge a Winchcombe, un gioiello delle Cotswolds. Un luogo romatico dove spicca il Studeley Castle, con splendidi giardini e una storia molto affascinate, infatti qui hanno vissuto Enrico VIII e Anna Bolena.

A solo una trentina di chilometri verso nord incontrerete Chipping Campden, uno dei luoghi meglio conservati e più importanti della zona. E' formato da un grazioso villaggio con casette di pietra e chiese color miele, graziose locande di legno con picole porte, tanto che sembra abitato da gnomi. Questa è un'antica città mercato, infatti, al centro sorge il mercato coperto ancora perfettamente conservato. Chipping Campden è anche il punto di partenza della Cotswolds National Trail, un sentiero di 100 chilometri da percorrere a piedi, costeggiando la campagna e le cittadine, che arriva fino a Bath.

Broadway Tower
in foto: Broadway Tower. Foto di Giuseppe Milo

Sulla strada per arrivare a Broadway è obbligatoria la sosta a Cotswold Lavender, un’azienda specializzata nella coltivazione della lavanda, dove acquistare fiori, oli essenziali e marmellate. Da ammirare anche la Broadway Tower, una torre costruita su una delle colline più alte del Cotswolds, dalla quale si ammira tutta la regione. In questa zona c'è un posto unico nel suo genere per fermarsi durante la notte, l'Abbotts Grange, un maniero medievale che oggi è diventato un bed & breakfast. In questo luogo hanno soggiornato anche Oscar Wilde e Claude Monet, Edwin Abbey e Edward Elgar.

Nella strada di ritorno verso Londra, merita una sosta il Bletchley Park, la tenuta che durante la Seconda Guerra Mondiale fu il sito dell’unità principale di crittoanalisi del Regno Unito.