Il "Ritorno di Ulisse" di De Chirico

Venti opere dell'artista metafisico in corridoi di pietra che disegnano una pianta ottagonale. E un enorme occhio rivolto al cielo, quello del cortile di Castel del Monte. Siamo in Puglia, ad Andria, tra spazi verdi che un tempo ospitavano imperatore e cavalieri e che oggi si aprono ai turisti dopo un piacevole passaggio per strade alberate e una corsa di autobus. Dal 17 aprile al 28 agosto, tutti i giorni dalle 10.15 alle 19.45 (l'ultimo ingresso è alle 18.45), i corridoi del castello saranno impreziositi dai quadri dell'artista italiano considerato il padre della pittura metafisica nella mostra intitolata "De Chirico a Castel del Monte. Il labirinto dell’anima".

Spazi mistici all'esterno, spazi metafisici all'interno delle tele. La pregevole sintesi artistica è stata ideata dall'Alef – cultural project management di Milano, in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, ed è stata promossa dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici delle Province di Bari, Barletta, Andria, Trani e Foggia.

Il biglietto ha un costo di 6.5 euro, con riduzione a 5 euro durante la Settimana della cultura. Per informazioni è possibile o chiamare i numeri di telefonia fissa 0883 569997 (a cui chiamare anche in caso di prenotazioni) e 080 5286237 oppure scrivere a casteldelmonte@beniculturali.it. Per ulteriori informazioni vi invitiamo ad aprire il sito del Ministero dei beni culturali.