La Croazia è ricca di destinazioni incantevoli per le vacanze estive, ma oltre alle solite mete come Pag, Hvar, o Dubrovnik, ci sono altre zone tutte da scoprire. Una di queste è Pola (o Pula), cittadina dell'Istra del Sud, famosa per i suoi monumenti, bellezze naturali, l'ottimo clima ed il mare paradisiaco. Chi sceglie di trascorrere l'estate a Pula di sicuro non rimarrà deluso e potrà vivere la vera Croazia, non solo quella che si trasforma durante i mesi di vacanza. Infatti Pula ha saputo mantenere le sue caratteristiche e tradizioni, rimanendo uno scrigno custode di una cultura che resiste nei secoli. Tante sono le testimonianze che si possono ammirare nella cittadina, tra cui il più celebre è l'anfiteatro romano, in perfetto stato di conservazione, che domina il centro e che diventa luogo di spettacoli e concerti molto suggestivo durante la stagione più calda. Ma durante le vacanze estive in Croazia a Pola, non c'è sono storia, ma anche delle meravigliose coste, la maggior parte frastagliate che accolgono un mare cristallino.

Dove andare al mare a Pola
Estate a Pula, cosa vedere tra storia e cultura
Dove dormire nella città di 3000 anni
Come arrivare a Pola

Dove andare al mare a Pola

Mare di Pola – Foto di Iesse
in foto: Mare di Pola – Foto di Iesse

La località di Pola in Croazia possiede ben 190 chilometri di costa. Il litorale di questa zona, come nella maggior parte della Croazia, è frastagliato, con le rocce che si catapultano in mare creando degli scorci spettacolari. Chi ama le spiagge selvagge durante l'estate a Pula troverà qui il suo ambiente perfetto, ma anche chi non ama le rocce potrà tranquillamente godersi il mare. Infatti lungo la costa sono state costruite delle piattaforme di pietra o dei semicerchi che sono alla portata di tutti, anche per le famiglie che vanno in vacanza al mare con i bambini. Nel centro città non ci sono spiagge, quindi bisogna spostarsi verso Verudela, Valkane, Saccorgiana, Stoja o Premantura.

A Verudela, le coste sono ghiaiose, mentre a Stoja sono per lo più di rocce. In particolare tra le spiagge molto bella è la zona di Kamenjak, che si trova nella penisola di Premantura. Qui potrete vivere l'Istria più selvaggia tra le rocce bianche e le colline ricche di vegetazione. Durante l'estate a Pula in questa località potrete scegliere tra 30 chilometri di spiagge e calette nascoste fra le rocce dove i più avventurosi potranno cimentarsi seguendo sentieri e strade impervie. In questa zona la spiaggia di Kolombarica è diventata la preferita dagli amanti dei tuffi dalle rocce, ma anche per chi ama andare alla scoperta delle stupende grotte marine che si aprono lungo il litorale. Se si cercano spiagge di sabbia bisognerà spostarsi un pò dal centro. A 7 chilometri dalla città di Pola si trova Medulin, con una bellissima spiaggia di sabbia, quella di Bijeca, molto adatta per le famiglie e chi cerca un pò di tranquillità.

Pola in Croazia cosa vedere tra storia e cultura

Arena di Pola – Foto di Andreas Marz
in foto: Arena di Pola – Foto di Andreas Marz

Pola, oltre al mare offre tante cose da vedere, infatti la città è ricca di monumenti e storia. E' famosa in tutto il mondo per l'anfiteatro romano che si trova nella piazza principale. Questa architettura è stata costruita nello stesso periodo del Colosseo ed è il sesto anfiteatro più grande del mondo. Un tempo campo di battaglia di gladiatori e pista per i tornei cavallereschi nel Medioevo, oggi questa Arena viene usata come palcoscenico per molti spettacoli estivi che animano l'estate a Pula. L'ingresso costa circa 4 euro. Dall'anfiteatro si raggiungono in pochi minuti la vie circolari che girano intorno al centro storico di Pola, dove si possono vedere testimonianze dell'Impero Romano, dell'epoca bizantina, della Serenissima, ma anche il passaggio di Napoleone, dell'Impero Austriaco e dell'Italia. E' davvero uno spettacolo come in una città così piccola si concentrano tante testimonianze di periodi differenti. Ancora in piedi sono anche le tre porte principali a cui si accedeva alla città. Attraversando porta Gemina si entra nel cuore del centro storico di Pola dove si può visitare il Museo Archeologico, con il giardino con le sculture romane, il Museo Storico ed il bellissimo Castello dal quale si può ammirare la città dall'alto.

La porta più bella di Pola è quella di Aurea o Porta Sergia, una struttura molto piccola, ma viene considerata un vero gioiello per la bellezza delle decorazioni studiate anche da Michelangelo. Continuando il tour della città si scoprono bellezze ad ogni angolo, come la Basilica di Santa Maria Formosa. Sempre in centro si trova il tempio di Augusto, in piazza Foro, dedicato alla dea Roma e all'imperatore Augusto. Nelle vicinanze di Pola si può visitare un posto incantevole. Si tratta del Parco Nazionale delle Brijuni o Brioni, un arcipelago costituito da due isole grandi e 12 isolotti.

Oltre ad ammirare l'Arena di Pola con tutte le bellezze del centro e trascorrere le giornate al mare, in questa città della Croazia c'è altro da fare. Una delle attività più gradite è provare i deliziosi piatti della città, infatti a Pola si mangia molto bene. I piatti più famosi della cucina Istriana comprendono la pasta, la maggior parte sono gnocchi e fuzi che vengono serviti con vari sughi di carne. Nella città di Pola si può gustare la cucina nei tanti ristoranti e trattorie dove potete assaggiare anche i vini istriani, tra cui la malvasia e il teran. Immancabili sono i piatti a base di pesce, ma il piatto tipico è la fritaja, uova a cui si aggiungono gli ingredienti a seconda della stagione. Da assaggiare la supa iz bukaleta, fatta con un vino rosso tiepido, mangiata con una fetta di pane abbrustolito, zucchero e pepe nero. In estate a Pula si possono anche praticare tanti sport estivi, tra cui uno dei più belli è l'immersione, grazie al magnifico mondo sommerso della città. Per chi è poco incline a questo sport, ci sono tante altre attività meno impegnative ma divertenti. Come il windsurfing, la vela, il parafly e la canoa.

Dove dormire nella città di 3000 anni

Panoramica di Pola – Foto di Orlovic
in foto: Panoramica di Pola – Foto di Orlovic

Trovare un alloggio in estate a Pula non è difficile. Nella città croata si trovano appartamenti, alberghi e campeggi di tutte le categorie e a prezzi molto convenienti. La città è stata da sempre frequentata come posto di villeggiatura ed alcuni dei grandi alberghi nati alla fine dell'800 esistono ancora oggi. Attualmente sono sorte molte strutture moderne che si sono ben inserite nel contesto della città. Ci sono sistemazioni per tutte le tasche e per tutti i gusti. Per chi non vuole spendere molto ci sono molti bed and breakfast, utili soprattutto per chi vuole stare in giro tutto il giorno in visita della città. Inoltre ci sono anche moltissime strutture agrituristiche.

Come arrivare a Pola

Per arrivare in Istria dall'italia si può partire in auto. Bisogna passare per Trieste ed arrivare al confine con la Slovenia, dove si paga 35 euro come tassa locale. Una volta in Slovenia si devono seguire le indicazioni per Koper e poi si arriva in territorio croato, da Buje si segue la strada E751 fino a Pula. Da Trieste Pula dista circa 130 chilometri. Dall'Italia non ci sono voli diretti per Pola, quindi diversamente dalle altre località l'aereo non è la soluzione migliore. Infatti bisogna arrivare prima all'aeroporto internazionale di Zagabria, per il quale i voli sono molto frequenti e poi raggiungere Pola, che dista 262 chilometri. Dall’aeroporto di Zagabria esistono collegamenti diretti in autobus verso Pola, oppure si può scegliere il treno, ma si impiegano molte ore. Il modo più usato per arrivare a Pula però è la nave. Da Ancora, Pescara e Bari partono le navi che portano in Croazia e da li in auto ci si può spostare per tutta la nazione.

[Foto principale di Mario Fajit]