Se il Ministero dei beni culturali aveva previsto in occasione della festa di San Valentino sconti ai musei per le coppie di innamorati, per l'8 Marzo, la festa delle donne, è in programma un'analoga iniziativa volta a promuovere il patrimonio artistico del nostro Paese e a sensibilizzare il pubblico rispetto alla cultura.

Infatti, secondo il programma promosso dal Ministero,  tutte le donne potranno accedere gratuitamente nei musei, siti archeologici, archivi storici, monumenti e biblioteche statali d'Italia nella giornata dell'8 Marzo (che quest'anno coincide con il Martedì Grassi di Carnevale), replicando così ancora una volta l'iniziativa già proposta negli scorsi anni. “Cosa sarebbe l’arte senza le donne?” è questo il motto che accompagnerà questa iniziativa che rende omaggio al binomio Arte-Donna, da cui hanno sempre tratto ispirazione gli artisti di ogni tempo. Nel corso dei secoli la donna è sempre stata la musa ispiratrice di pittori e scultori, che l'hanno rappresentata nei suoi diversi ruoli e sfumature. In occasione di questa iniziativa, molti musei e luoghi d'arte e cultura del nostro Paese hanno organizzato delle mostre, aperture speciali, conferenze e visite guidate a tema. Ad esempio al Museo Ebraico di Bologna si terrà l'evento "Profili di donne tra arte e moda: Peggy Guggenheim, Helena Rubinstein, Roberta di Camerino", con conferenza di Vincenza Maugeri.

Per reperire maggiori informazioni rispetto a questa iniziativa, vi consigliamo di consultare il sito ufficiale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.