Tramonto a Gent
in foto: Tramonto a Gent. Foto di Thomas Kindermans

Le Fiandre sono una regione magica del Belgio, dove si susseguono piazze medievali, canali, cattedrali gotiche e il fascino di paesi dove il tempo sembra essersi fermato. Tra le varie città da visitare nelle Fiandre c'è Gent (in francese Gand), un gioiello europeo, che regala atmosfere fiabesche, con i palazzi dalle facciate colorate che si specchiano nei canali, i vicoli acciottolati e le imponenti chiese che la rendono una città sospesa tra antico e moderno.

Cosa vedere a Gent

Chiesa di San Nicola, Gent.
in foto: Chiesa di San Nicola, Gent. Foto di Torsade de Pointes

Il centro della città di Gent offre molte cose interessanti da vedere, come musei, chiese antiche e tantissimi ponti che comunicano tra le due rive del fiume che attraversa la città. La particolarità di Gent è che racchiude nello stesso luogo passato e moderno e basta passeggiare per le sue stradine per scoprire ad ogni angolo delle piccole perle architettoniche. Percorrendo le due sponde del fiume, Graslei e Korenlei, si giunge fino al ponte di San Michele, dove si apprezza il meraviglioso skyline della città. Amirando il panorama di Gent ci si accorge che questo è dominato da tre alte torri, che appartengono a tre edifici molto importanti. Una è la torre della Chiesa di San Nicola, la seconda è la Torre del Belfort e la terza è quella della cattedrale di San Bavone, anch'essa in stile gotico come quella di San Nicola. In particolare la Torre di Belfort è stata riconosciuta come patrimonio dell'Umanità, ed all'interno si trova una meravigliosa collezione di campane tra cui la famosa campana Roland.

Molto bello e interessante è il quartiere medievale di Patershol con le sue strade acciottolate. Da visitare nella città di Gent è anche il castello dei Conti di Fiandra (Gravensteen). Quest'ultima è una fortezza situata sulle sponde del fiume Leie ed è diventato un importante simbolo della città. Nel centro si può ammirare il Municipio di Gent, una costruzione molto particolare. L'edificio è stato costruito tra il XVI e il XVIII secolo e presenta due facciate diverse tra loro, una in stile gotico e l'altra in stile rinascimentale.

Castello dei conti di Fiandra, Gravensteen
in foto: Castello dei conti di Fiandra, Gravensteen. Foto di Maros

Tra monumenti più importanti di Gent c'è il palazzo Metselaarshuis, una delle maggiori attrazioni della città, sia per la sua bellezza ma anche per una singolare storia a cui è legato. Fino ad una quarantina di anni fa si pensava che questo edificio fosse andato distrutto con la ricostruzione della città, tant'è che in molti non ricordavano neanche dove fosse situato. Ma nel 1975, durante delle opere murarie riaffiorò alla luce la magnifica facciata del palazzo, rimasta incredibilmente per la maggior parte intatta. Dell'edificio venne fatta una copia ispirata all'originale completata in occasione della Esposizione Universale del 1913. Negli anni seguenti sono stati aggiunti i simpatici danzerini opera dell’artista Walter De Buck. Le statue bronzee si muovon con il vento e decorano le scale del timpano nella facciata storica.

Tra le piazze più belle di Gent, oltre alla centrale Korenmarkt, non va dimenticata la Vrijdag Markt. Questa piazza è circondata da bellissimi palazzi storici come quelli della Ons Huis e del Bond Moison, un complesso di fine Ottocento.

Centro di Gent
in foto: Centro di Gent. Foto di waldomiguez

Giranto nel centro di Gent si può notare una stradina molto particolare, il "vicolo dei graffiti". Si tratta di una strada nata nel 1995 per un progetto culturale della città, ma da allora è rimasta un'attrazione di Gent. Sulle mura della strada continuano ad affiorare nuovi murales e di tanto in tanto il vicolo viene tinteggiato di bianco per dare spazio a nuove opere. Altra istituzione della città è il Palazzo Vooruit, costruito nel 1993 per diventare il centro culturale della classe operaia. All'interno era presente una sala per feste, un cinema, un supermercato e alcuni negozi. Durante la Seconda Guerra Mondiale l'edificio fu requisito dai nazisti e successivamente cadde in rovina. Fortunatamente oggi il Vooruit è tornato in vita offrendo una sala concerti, un cinema e un bar con una fantastica terrazza.

Gent è una città molto creativa dove tutto gira  intorno all'arte. Nella città ci sono due luoghi che custodiscono opere d'arte molto importanti: i musei MSK e SMAK, che si trovano uno accanto all'altro. Il primo è il museo d'arte antica e moderna, mentre il secondo la galleria d'arte contemporanea.