Il ghiacciaio Mendenhall è una delle più popolari attrazioni del sud-est dell'Alaska. Lungo circa 19 km, si trova a breve distanza dalla capitale Juneau e colpisce per la sua atmosfera da fiaba. Sotto la sua superficie, infatti, ci sono grotte di ghiaccio che tolgono il fiato per la loro bellezza. Un sogno dipinto nel blu più intenso, dalle mille sfumature cangianti. Sembra quasi di essere su un altro pianeta, in una dimensione surreale dove tutto può accadere.

Le pareti delle grotte colpiscono per i loro giochi di tonalità. La loro struttura cristallina assorbe e riflette la luce, donando al ghiaccio il caratteristico colore azzurro. L'acqua ha scolpito le caverne dall'interno, creando mondi fantastici dalle forme curiose. Cupole glaciali si tingono di riflessi turchesi, mentre correnti gelide scorrono sotto la superficie. Le grotte di Mendenhall sono un paradiso per gli amanti dell'avventura e i fotografi. Tuttavia, proprio come un tesoro nascosto, sono difficili da trovare. L'esplorazione è consigliata solo ai temerari, ovviamente accompagnati da una guida esperta: il ghiacciaio si raggiunge a bordo di kayak o con una camminata di circa sei ore, muniti di ramponi e piccozza. Si può anche sorvolare l'intera zona in elicottero. Sfortunatamente il riscaldamento globale, con l'innalzamento delle temperature, sta pian piano sciogliendo questa meraviglia glaciale. Tuttavia l'effetto dello scioglimento, oltre a sgretolare le lastre di ghiaccio, crea forme sempre nuove e bizzarre sulle pareti delle caverne. Il ghiacciaio è situato nella Foresta Nazionale Tongass e sono previsti tour per esplorare l'ambiente circostante, ricco di bellezze naturali come laghi e montagne. Aperta 12 mesi su 12, l'area accoglie circa 500.000 visitatori all'anno, soprattutto crocieristi estivi. Se progettate un viaggio in Alaska, è una ghiotta occasione da non lasciarsi sfuggire.

[Foto in apertura di Andrew E. Russell]