Cocktail Capri

C'è un'isola, nel golfo di Napoli, che ogni anno attrae milioni di turisti, molti dei quali vip: stiamo parlando della splendida Capri, scelta da molti per le vacanze al mare di questa estate insolitamente fresca. Nota sopratutto per lo splendido mare, i Faraglioni e la movida che fa invidia alle isole greche, a Capri quest'anno c'è qualcosa che ricorda gli anni 20 e 30 dello scorso secolo: sono i cocktail.

I più richiesti, infatti, dai numerosi turisti e dai tanti capresi che restano sono in particolare, il Manhattan e l'Aviation, due cocktail molto bevuti all'inizio del 900. Il primo è uno dei più famosi aperitivi a base di whisky, variegato con vermouth rosso e angostura, mentre il secondo è un cocktail a base di succo d'arancia, maraschino e gin, creato nel 1916 in onore dei piloti inglesi. Questi ultimi sono i più richiesti in tutti i bar capresi ma sopratutto al Quisi Bar, il bar del celeberrimo Hotel Quisisana, set cinematografico di decine di film.

Se vecchi cocktail vengono riscoperti, non tramontano di certo i classici drink estivi come il Mojito, nato per scacciare la sete all'ombra di una palma, e la Capiroska, il long drinks pieno di ghiaccio tritato e aromatizzato al limone o alla fragola. Il primo a base di zucchero, rum e foglie di menta, il secondo preparato con ghiaccio, limone, vodka russa e zucchero bianco, sono i protagonisti quasi indiscussi delle feste sulla spiaggia di quest'estate.

spritz

Ma il re dei cocktail resta l'aperitivo tutto italiano Spritz, il drink a base di vino, soda e Aperol che sta conquistando apprezzamenti anche tra i molti turisti stranieri; bevuto non solo in località turistiche di mare, è divenuto l'aperitivo sempre più richiesto anche di giorno. Cosa c'è di meglio di un buon bicchiere ghiacciato pieno di Spritz per accompagnare le noccioline e le olive mentre ci si gode il tramonto da una terrazza a strapiombo sul mare? In molti pensano che sia davvero impareggiabile.

Nuovi cocktail inventati dalla creatività dei barman, inoltre, si affermano un pò in tutta il Bel Paese: nella penisola sorrentina, ad esempio, il Blue Night di Massa Lubrense ha lanciato il "White Spider", lo shot a base di vodka bianca e menta in voga soprattutto tra i più giovani.