Sambuca de Sicilia: Chiesa del Carmine
in foto: Sambuca de Sicilia: Chiesa del Carmine. Foto di Mboesch

Sambuca di Sicilia è un paesino dell'Agrigentino che nel 2016 ha ricevuto il riconoscimento di borgo più bello d'Italia. Si tratta di un luogo da sogno nel nostro paese, un posto incantato che sta diventando una ricchezza per il turismo. Situato nel bel mezzo della Valle del Belicea, è un borgo che sembra essere rimasto indietro nel tempo, fermo ad un'epoca remota.

Il borgo di Sambuca di Sicilia

terrazza belvedere sambuca di sicilia
in foto: terrazza belvedere sambuca di sicilia. Foto di Jacques Rene’ Zammit

Poche case e sei mila abitanti nascondo un gioiello prezioso della Sicilia. Il paese si snoda intorno all'incantevole centro storico dominato dalla maestosa Cattedrale.

Il borgo di Sambuca ha origini molto antiche, fondato dagli arabi nel IX secolo d. C., mostra le sue testimonianze storiche soprattutto nel quartiere saraceno, la zona più antica situata in una posizione sopraelevata. La popolazione islamica fu cacciata con l'occupazione delle truppe di Federico II, che espugnarono il castello, entrato di fatto a far parte del Regno di Sicilia. Nei secoli successivi varie famiglie nobili hanno dato lustro al borgo siciliano grazie alla costruzione di varie ville e chiese. Solo nel periodo a cavallo tra le due guerre mondiali, il paese ha assunto la sua denominazione attuale, vale a dire Sambuca di Sicilia.

Tra le cose da ammirare durante una visita al borgo di Sambuca di Sicilia, una delle prime cose è il Teatro L'Idea, costruito negli anni intorno al 1850. Si tratta di un teatro che successivamente è stato decorato in stile Liberty, ma al principio progettato prendendo ispirazione dagli altri grandi teatri siciliani, come quello di Catania, Palermo o Agrigento. Proprio di fronte al Teatro si trova l'Istituzione Gianbecchina, un tempo chiesa intitolata a San Calogero, oggi un edificio che ospita numerose opere d'arte del celebre pittore sambucese.

Tra gli edifici religiosi da ammirare a Sambuca c'è la chiesa di San Giuseppe, la chiesa di Santa Caterina, e la chiesa principale, quella del Carmine. In quest'ultima chiesa è custodita una bellissima statua in marmo della Madonna dell'Udienza. Altro edificio religioso che merita una visita è la chiesa di San Michele Arcangelo, mentre la Chiesa Madre purtroppo è stata danneggiata dal terremoto del 1968.

Girando nel borgo si incontrano bellissimi palazzi, come il Beccadelli, il Fiore, il Catalanotto, il Ciaccio e il Palazzo dell'Arpa, sede del comune. Sulla fine del Corso principale, Umberto, si giunge sul Terrazzo Belvedere, da dove si ammira uno spettacolare panorama su tutta la vallata circostante.

Il borgo di Sambuca ospita il Museo Archeologico, all'interno del Palazzo Truncali Panitteri. All'interno del Museo sono custoditi reperti di origine greca e punica tra cui la splendida Demetra dalle Belle Chiome. Altro luogo espositivo importante è situato all'interno dell'ex monastero di Santa Caterina. Si tratta del museo delle sculture tessili di Sylvie Clavel, un'artista francese che lavorava le fibre vegetali.

Nonostante Sambuca sia abbastanza piccola, non mancano gli eventi organizzati nel comune. Nel periodo invernale viene allestito un bellissimo presepe vivente, molto suggestivo. Altra manifestazione religiosa è la processione in onore della Madonna Dell'Udienza, patrona della città, organizzata la terza domenica di maggio. Altre processioni si tengono poi il Venerdì Santo,nel giorno di San Giuseppe e l'ultima domenica di agosto. Il 23 aprile, in occasione di San Giorgio i casari del posto offrono la zabbinata, la tipica ricotta del paese.