Camera di ostello – Foto Wikimedia Commons
in foto: Camera di ostello – Foto Wikimedia Commons

La classifica di HostelWorld ha premiato gli ostelli preferiti dai backpackers di tutto il mondo. Gli Hoscar (gioco di parole tra "Hostel" e "Oscar") 2016 sono stati assegnati alle strutture che nel corso del 2015 hanno incontrato il favore dei giovani viaggiatori under 35. Gli ostelli più amati sono stati scelti attraverso le recensioni pubblicate sul sito da un milione di clienti in 33.000 strutture ricettive di 170 paesi.

Il quadro che emerge segna un deciso cambiamento di rotta nella stessa fisionomia dell'ostello: non più sistemazioni spartane e camere condivise, ma design hi-tech, arredo curato e posizioni ottimali. Il soggiorno in ostello non è più prerogativa esclusiva dei backpackers, giovani indipendenti zaino in spalla e un piccolo gruzzolo in tasca: il fascino degli hostel si è esteso alle famiglie e ai gruppi di amici, che trovano queste sistemazioni comode ed economiche. La graduatoria di HostelWorld si basa su parametri come customer experience, rapporto qualità-prezzo, sicurezza o posizione. I riconoscimenti sono suddivisi in più categorie: Migliore catena piccola di ostelli, Migliori ostelli medie dimensioni, Migliori ostelli grandi dimensioni, Migliori ostelli extra-large, Migliori ostelli per continente, Migliori ostelli per paese, Ostelli più popolari e diverse categorie speciali.

A sorpresa l'Italia fa incetta di premi, smentendo la sua nomea di paese con strutture arretrate o decentrate rispetto a concorrenti come Olanda o Scandinavia. L'ostello più pulito del mondo è il 5 Terre Backpackers di Corvara, mentre tra le nuove strutture ricettive di grandi dimensioni vince Ostello Bello di Milano. Quest'ultimo è anche il miglior ostello per i clienti che prenotano in Italia. L'ostello con il maggior numero di prenotazioni è il The Yellow di Roma, mentre i più popolari per rapporto tra recensioni e prenotazioni risultano il Generator di Venezia e il Plus di Firenze.

A livello mondiale il Wolfpack Hostel di Da Lat (Vietnam) è la struttura con il miglior rapporto qualità-prezzo. L'Adventure di Queenstown (USA) spicca invece per posizione e servizi offerti. Il Soul Kitchen di San Pietroburgo (Russia) è invece il migliore ostello piccolo del mondo e al top per la sicurezza. Il miglior ostello di medie dimensioni è Home Lisbon nel cuore del Portogallo, mentre il miglior ostello grande del mondo è Che Lagarto Hostel Foz Iguaçu, in Brasile, primo ostello non europeo ad aver vinto il titolo nella storia degli Hoscar. Tra gli ostelli di dimensioni extra-large vince invece il tedesco PLUS Berlin.