Castello di Sasso Corbaro – Foto Wikimedia Commons
in foto: Castello di Sasso Corbaro – Foto Wikimedia Commons

Definita la città più italiana della Svizzera, l'affascinante Bellinzona si profila come un ideale crocevia tra Italia e Alpi svizzere. Proprio per la sua posizione strategica, tra il XIV e il XV secolo vennero edificati tre imponenti castelli che con la loro mole sovrastano la cittadina ticinese: Castelgrande, Montebello e Sasso Corbaro. I tre castelli vennero costruiti per volere dei signori di Milano, con lo scopo di impedire l'avanzata verso sud dei Confederati svizzeri. Successivamente, però, divennero proprietà degli svizzeri e nel XX secolo vennero ristrutturati. Nel 2000 sono stati annoverati dall'UNESCO tra i Patrimoni dell'Umanità. Un riconoscimento più che meritato, visto il valore storico-architettonico degli edifici.

Castelgrande – Foto Wikipedia
in foto: Castelgrande – Foto Wikipedia

Ciascuno dei tre castelli regala panorami da sogno e presenta numerose attrattive culturali, come musei d'arte ed esposizioni. Costeggiato da un'imponente cinta merlata, Castelgrande ospita un museo che illustra la storia della città, ma anche mostre permanenti e un ristorante. Questo imponente castello sorge su un promontorio roccioso e offre vedute impareggiabili sul centro storico. Suoi elementi di spicco sono la Torre Bianca (1250-1350), alta 27 metri, e l'elegante Torre Nera (1310), alta 28 metri. Proprio la Torre Nera ospita un'emozionante escape room, un'avventura interattiva al cardiopalmo verso la libertà, tra chiavi, simboli, indizi e oggetti misteriosi, il tutto in perfetto medieval style. Sul colle di fronte si trova il Castello di Montebello, a 90 metri sopra il livello della città. Su un'imponente rocca sorge il Castello di Sasso Corbaro, fortezza sforzesca con corte quadrata dalla quale è possibile godere di una vista panoramica senza precedenti, che si estende fino al Lago Maggiore. Costruito per ordine del duca di Milano nel 1479, il castello sorge a 230 metri sopra la città di Bellinzona.

Castello di Montebello – Foto di SteFou!
in foto: Castello di Montebello – Foto di SteFou!

I castelli sono raggiungibili a piedi, seguendo un percorso che si snoda per circa un'ora partendo dalla stazione di Bellinzona. Con un unico biglietto, il Bellinzona Pass, è possibile visitare le tre fortezze, oltre al Museo Civico di Villa dei Cedri. Quest'ultimo accoglie diversi artisti provenienti dall'area ticinese, lombarda e svizzera dalla seconda metà del XIX secolo fino ai nostri giorni, tra cui Segantini e Pelizza da Volpedo. Il museo vanta anche un magnifico parco e un vigneto di merlot. In alternativa si può prendere Artù, il trenino dei castelli. Il percorso parte dal centro storico e permette di raggiungere i Castelli di Montebello e Sasso Corbaro per un tour di circa un'ora. Inoltre, da un ascensore situato in Piazza del Sole o Piazzetta della Valle si può accedere comodamente a Castelgrande.

Castello di Sasso Corbaro – Foto Wikipedia
in foto: Castello di Sasso Corbaro – Foto Wikipedia

I tre castelli di Bellinzona risultano particolarmente suggestivi in estate, quando si tengono numerosi eventi che enfatizzano la loro magica atmosfera. Tra giugno e luglio ricordiamo il Montebello Festival: si tratta di un festival internazionale di musica da camera. A fine luglio è la volta di Castle On Air, con 4 giorni di spettacoli tra le mura di Castelgrande; in particolare dal 25 al 28 luglio 2019 si esibiranno grandi nomi come Vinicio Capossela, Elisa, Måneskin, Raf e Umberto Tozzi.

Castello di Montebello – Foto Wikipedia
in foto: Castello di Montebello – Foto Wikipedia