137 CONDIVISIONI
17 Dicembre 2014
15:01

I viaggi più etici per il 2015: in partenza verso paradisi incontaminati

Il viaggio è diventato qualcosa di più del semplice fare la valigia e partire. Alcuni luoghi proprio a causa del turismo si stanno distruggendo. E per questo per i paesi è sempre più importante difendere il proprio territorio e favorire un turismo responsabile. Ecco i viaggi etici da fare nel 2015.
A cura di Stefania Lombardi
137 CONDIVISIONI

Che senso avrebbe viaggiare se non esistessero più luoghi meravigliosi da ammirare? Il turismo spesso è vittima di se stesso ed alcuni luoghi sono stati distrutti dall'incuria dei visitatori o dalle costruzioni erette senza il minimo rispetto dell'ambiente. Negli ultimi anni i viaggi etici sono diventati una risorsa importante per salvaguardare quello che è rimasto della bellezza del mondo. Viaggiare in modo consapevole e responsabile proteggendo le risorse irripetibili che la natura ci regala, questi sono i viaggi etici e si stanno diffondendo sempre di più. Il turismo etico pone delle domande, dove è giusto viaggiare? dove spendere i propri soldi? come non incidere nei paesi visitati? Queste domande sono le stesse a cui ha risposto l'associazione senza scopo di lucro Ethnic Travel che ha stilato una lista con le 10 destinazioni per viaggi etici nel 2015. Ogni anno, l'organizzazione, con sede in California, esamina i progressi dei paesi e stila la sua personale lista. Si tratta soprattutto di paesi in via di sviluppo che si sono distinte per le loro politiche di protezione ambientale, previdenza sociale, e nei diritti umani. Vediamo quali solo le destinazioni in ordine alfabetico che per il prossimo anno si meritano lo scettro per aver dimostrando impegno e dedizione in difesa dell’ambiente e dei diritti dell’uomo.

1. Capo Verde

[Foto di giljspereira]

Le isole di Capo Verde anche quest'anno sono comprese nella lista dei paesi che difendono e proteggono l'ambiente ed i diritti dell'uomo. Le meravigliose 10 isole di origine vulcanica riescono a mantenersi intatte, nonostante il turismo stia diventando sempre più diffuso. Questo soprattutto grazie al governo che promuove politiche di sviluppo del turismo sostenibile e in armonia con l’ambiente e il benessere della popolazione locale. Rispetto agli altri paesi africani si registra il più basso tasso di mortalità infantile.

2. Cile

[Foto di melenama]

Un posto di rilievo nella lista dell'Ethnic Travel sui viaggi etici lo merita di sicuro il Cile, grazie alla qualità con cui è protetto l'ambiente e la salubrità dell'aria. Inoltre ha fatto molti passi avanti nell'annosa questione sull'uguaglianza dei sessi. In particolare il territorio si è distinto per Huilo Huilo, per il quale il paese sudamericano ha ricevuto il riconoscimento “Choice Award”. E' una riserva situata su una delle catene montuose che caratterizzano il Cile che si estende tra la Cordigliera delle Ande e l'Oceano Pacifico. Questa zona ha ricevuto l'ambito premio per i programmi avviati per la tutela della biodiversità.

3. Dominica

[Foto di Matthias Ripp]

Un luogo paradisiaco dominato dalla natura incontaminata, con un mare da favola. Dominica è un'isola caraibica che fa parte del Commonwealth e sarebbe un delitto dover rinunciare ad un luogo così bello da scoprire. Per fortuna il governo ha saputo preservare il suo territorio ed il paese costituisce una delle mete più affascinanti per viaggi etici. In particolare è stata salvaguardata la fauna garantendo la sopravvivenza di specie autoctone di rane e iguane molto rare. In tema di energie rinnovabili c'è da segnalare che Dominica aspira a diventare “carbon free” entro il 2020.

4. Lituania

[Foto di Lee Fenner]

La Lituania è una delle Repubbliche Baltiche che regala i panorami più belli del mondo. Grazie alle sue politiche di salvaguardia dell'ambiente è entrata nella lista dei viaggi etici per il 2015. Ma non solo, la regione si è contraddistinta per la tutela dei diritti umani ed i recenti passi avanti a favore degli omosessuali.

5. Mauritius

[Foto di Winkelbohrer]

E' il terzo anno consecutivo che le Mauritius entrano a far parte della Top ten dei viaggi etici. Il merito di questo traguardo va alle numerose politiche di tutela dell'ambiente e l'impegno nella salvaguardia dei diritti umani. La regione di recente si è anche presa i complimenti dalla Banca mondiale che l'ha indicata come esempio da seguire. Inoltre le Mauritius stanno investendo molto nel campo delle energie rinnovabili con l'obiettivo di raggiungere la copertura del 35% del fabbisogno nazionale utilizzando energia derivante da fonti pulite.

6. Palau

[Foto di LuxTonnerre]

Palau, è un'isola del Pacifico, amata particolarmente dai sub, infatti qui si può ammirare la maggiore concentrazione di pesci di qualsiasi altra parte del mondo. Grazie alla grande percentuale di ambiente marino protetto Palau ha ottenuto il riconoscimento da Ethnic Travel. A questo si aggiungono anche le azioni promosse in difesa dei diritti e delle libertà civili.

7. Samoa

[Foto di Holgi]

Samoa entra a pieno titolo nella lista dei viaggi etici della nota organizzazione senza scopo di lucro. Un viaggio a Samoa significa visitare un paese che si impegna nella tutela dell'ambiente, dei diritti umani e valorizza il turismo eco – sostenibile. In particolare queste isole negli ultimi anni si stanno impegnando molto nella creazione di Parchi Naturali interpellando le comunità indigene. Infatti già da oggi le popolazioni locali si occupano della gestione delle strutture e delle attività turistiche sull'isola.

8. Tonga

[Foto di Sarah Kelemen Garber]

Tonga è un arcipelago di 176 isole che si trova in Polinesia. E' un luogo spettacolare dove rifugiarsi per ritrovare un contatto selvaggio con la natura. Il regno di Tonga è una new entry della lista. Sicuramente ha molto ancora da fare per migliorare i diritti umani della popolazione l'Ethnic Travel è sulla strada giusta.

9. Uruguay

[Foto di Vince Alongi]

L'Uruguay è una delle regioni che ha il miglior punteggio per la categoria dei diritti umani. Ed anche il tema ambientale non è da meno, infatti vanta 21 parchi eolici di nuova concezione. E' un vero e proprio investimento quello in cui sta puntando l'Uruguay, infatti si prevede che il prossimo anno riuscirà a produrre il 90% dell'energia necessaria da fonti non inquinanti.

10. Vanuatu

[Foto di Philip Capper]

Una terra quasi sconosciuta, un paradiso tropicale, spettacolo della natura, con vulcani attivi e meravigliose pozze d'acqua blu. Si trova nell'oceano Pacifico sud- occidentale ed è una delle zone più incontaminate del mondo. Per la prima volta viene citata nella lista delle mete per viaggi etici, infatti sta facendo grossi passi avanti nella tutela e nel rispetto dei diritti umani e nella salvaguardia dell'ambiente.

[Foto principale di Tpsdave]

137 CONDIVISIONI
Le Falgoux, un piccolo villaggio nel verde incontaminato
Le Falgoux, un piccolo villaggio nel verde incontaminato
Isole Frioul, un paradiso da scoprire
Isole Frioul, un paradiso da scoprire
Lago di Bannalp, un'oasi incontaminata per tutta la famiglia
Lago di Bannalp, un'oasi incontaminata per tutta la famiglia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni