Interno del Duomo di Monreale
in foto: Interno del Duomo di Monreale. Foto di pj56

La Sicilia è una delle regioni più belle e più ricche di tesori di tutt'Italia. Il mare, il buon cibo e le bellezze architettoniche la rendono uno dei luoghi più affascinati e desiderati per le vacanze. La Sicilia conserva varie testimonianze dei popoli che l'hanno attraversata, come greci, romani, arabi, normanni, saraceni ed aragonesi. Un luogo unico in Sicilia si trova a pochi chilometri da Palermo ed è il comune di Monreale, celebre per il suo fantastico Duomo. Monreale si trova in cima al Monte Caputo e nel 2015 è diventata famosa in tutto il mondo grazie all'Unesco che ne ha riconosciuto la sua importanza artistica ed architettonica.

Il Duomo di Monreale

Duomo di Monreale
in foto: Duomo di Monreale. Foto di Bjs

La Cattedrale di Santa Maria Nuova di Monreale è un monumento che incanta tutti i visitatori, non solo per l'esterno, ma soprattutto per quello che custodisce all'interno: un vero gioiello dalla bellezza disarmante. Questa struttura è uno dei luoghi di interesse storico-culturale del sito denominato "Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale". Il Duomo di Monreale risale al XII secolo, l'esterno è semplice ma allo stesso tempo possente. Ma è all'interno che manifesta tutta la sua magnificenza. La chiesa è a croce latina con tre navate divise da 18 colonne in granito grigio, tranne una, fatta in marmo cipollino. La presenza di questa colonna diversa non è casuale, infatti, rappresenta l'uomo, più povero, che aiuta Dio a reggere la chiesa. L'elemento più affascinante sono i preziosi mosaici bizantini alle pareti. Sono oltre 130 e coprono circa 6000 metri quadrati di superfice. Queste opere sono realizzate in oro, per volere di Guglielmo II e fatti realizzare da maestranze veneziane su stile bizantino. I mosaici percorrono la storia della salvezza dell’uomo, dalla sua creazione fino al giudizio universale.

Mosaici di Monreale
in foto: Mosaici di Monreale. Foto di Marco

Nell'abiside, al centro della chiesa c'è il grande mosaico del Cristo Pantocratore che domina dall'alto. Nella navata di sinistra si trova la Cappella del Crocifisso, esempio di arte barocca, realizzata negli ultimi anni del 1600 per custodire il crocifisso ligneo che fu donato da Guglielmo II. Nella navata di destra, invece, sono custoditi i sarcofagi di Guglielmo I e Guglielmo II. Adiacente al Duomo c'è il monastero di San Benedetto, dove risiedevano i monaci della Cattedrale. Il chiostro del Covento dei benedettini è sorretto da 228 colonne e deve la sua bellezza al periodo Normanno. Dalla terrazza del Duomo si gode di una bellissima vista su tutta Palermo.

Cosa vedere a Monreale oltre al Duomo

Belvedere di Monreale
in foto: Belvedere di Monreale. Foto di kaempfe.ch

Anche se la maggior attrazione della città è il Duomo, durante una visita a Monreale troverete altre cose interessanti da vedere ed anche specialità da gustare. Proprio di fronte al Duomo c'è l'ingresso alle grotte di Monreale, delle insenature dove si sente lo scorrere delle acque sotterranee. Non molto lontano dal Duomo sorge il Museo Diocesano, che ospita affreschi di pregio e oggetti liturgici.

Uno dei luoghi più suggestivi di Monrelae, dopo il Duomo, è il fantastico Belvedere, situato alle spalle del Palazzo del Municipio. E' un giardino pubblico dal quale si può ammirare la cosiddetta Conca d'oro, la pianura dove è situata Palermo e le città limitrofe. All’interno del giardino si può visitare la Galleria Civica di Arte Moderna, nella quale sono conservate opere di vari autori, moderni e contemporanei.

Dopo aver passeggiato per questa fantastica città siciliana, non resta che rifocillarsi e dedicarsi alla sua gustosissima cucina. I prodotti tipici di Monreale comprendono i famosi cannoli, le paste di mandorla e la cassata siciliana.