Saranda
in foto: Saranda. Foto di pawelcd

L'Albania sta diventando la nuova meta dell'estate. Con le sue spiagge paradisiache e i suoi paesaggi selvaggi si candida come meta di vacanza prediletta per il 2018. Tra i luoghi più belli da visitare in estate c'è Saranda, una località situata nell'Albania del Sud e famosa per essere la città più vivace della nazione, con ristoranti, locali e discoteche aperte soprattutto nel periodo estivo. La città è bagnata dal Mar Ionio e confina con la Grecia, ma oltre alla bellezza delle spiagge e del mare, Saranda è molto interessante anche dal punto di vista archeologico, con la presenza della città antica di Butrinto e il monastero dei Santi Quaranta. Altro motivo che porta molti turisti a Saranda è che la destinazione è ancora abbastanza economica rispetto al resto d'Europa.

Le spiagge di Saranda

Mare a Saranda
in foto: Mare saranda. Foto di Magalie L’Abbé

Saranda è la meta per eccellenza del turismo estivo albanese. Le zone come Lukovë, Borsh e Ksamil, sono veramente meravigliose con spiagge incantevoli ed un mare da sogno. Alcune spiagge sono completamente selvagge, mentre altre sono attrezzate e dotate di tutti i servizi. A poca distanza si spazia tra sabbia fine e dorata e roccia calcarea, insomma ce né per tutti i gusti. Anche gli amanti delle immersioni trovano a Saranda il luogo giusto, infatti, in molte zone si può noleggiare l'attrezzatura necessaria e praticare questo sport.

Cosa vedere nei dintorni

Ksamil
in foto: Ksamil. Foto di BurnOsoleil

Come abbiamo già accennato Saranda non è solo mare e natura, ma nella città è presente anche un'importante insediamento archeologico: la città antica di Butrinto (Butrint). Questo luogo si trova alle spalle di Saranda e racchiude testimonianze storiche di grande valore. A Butrinto è prensente un anfiteatro classico con antiche colonne, vecchie ville romane, il foro, le terme, un battistero e una basilica, a testimonianza del passaggio di diversi popoli. Il sito archeologico è situato all'interno di una foresta che costituisce il Parco di Butrinto è importante anche per la conservazione della biodiversità mondiale poiché comprende 14 specie animali e 16 vegetali in pericolo di estinzione.

Altra cosa da vedere nei dintorni di Saranda è il Blue eye, situato a circa mezz'ora di auto dalla città. Si tratta di una sorgente d'acqua nascosta tre le montagne, un buco profondo 50 metri con un'acqua freddissima. La massa d'aqua crea delle bolle sulla superficie regalando uno spettacolo unico. I più temerari si tuffano nelle acque della sorgente, anche se è espressamente vietato.

Altro luogo molto bello nelle vicinaze di Saranda è Ksamil, detto anche le Maldive dell'Albania. Un vero paradiso formato da tante calette, bagnate da acqua cristallina, e tre isole da esplorare a nuovo o con un pedalò.

Come raggiungere Saranda

Saranda si trova nel sud dell'Albania ed il modo più agevole per raggiungerla dall'Italia è la nave. Ci sono traghetti che partono dal porto di Brindisi che giungono a Valona, il porto principale che dista pochi chilometri di Saranda. La traversata dura un'intera notte.

Per un viaggio più veloce, ma con maggiori spostamenti, si può optare per l'aereo. Lo scalo internazionale dell'Albania è l'Aeroporto Nënë Tereza, giunti qui si può affittare un auto oppure utilizzare gli autobus per spostarsi fino a destinazione.