A Hobara, località giapponese nei pressi di Fukushima, si trova il Takakanonuma Greenland, un parco divertimenti da brivido. E non per l'adrenalina che trasmettono le sue attrazioni. Basta guardare le foto per accorgersi che il luna park sembra uscito dalla fantasia gotica di Tim Burton. Abbandonato, inghiottito dalla vegetazione e corroso dal tempo, il parco emana un'aura spettrale e inquietante. La sua esatta localizzazione è tuttora ignota, dato che il parco non è individuabile in nessuna mappa o cartina geografica. Perfino la sua storia è avvolta nel mistero.

Dalle poche e frammentarie notizie emerge che il parco venne aperto nel 1973 per poi chiudere appena due anni dopo, nel 1975. Nessuno conosce realmente i motivi della sua improvvisa chiusura. Alcuni parlano di un flop nelle vendite dei biglietti, ma voci non confermate accennano a una serie di tragiche morti avvenute a bordo delle attrazioni. Nel 1986 il luna park venne riaperto al pubblico finché problemi finanziari non costrinsero i gestori alla chiusura definitiva avvenuta nel 1999. Da allora il parco è rimasto abbandonato e lasciato al degrado più totale. Le foto scattate dagli esploratori urbani mostrano uno scenario in rovina, con ruota panoramica e montagne russe ricoperte di polvere e inglobate dalla foresta circostante. Ciò che lo rende ancora più spettrale è la densa cortina di nebbia che avvolge le attrazioni.

Rare sono le testimonianze audio e video sul Takakanonuma Greenland e c'è chi sostiene che sia stato demolito nel 2006, ma alcuni esploratori giunti sul posto affermano di aver trovato un parco intatto e di aver avuto incontri paranormali. In ogni caso attualmente il parco non sarebbe visitabile, poiché considerato in zona a rischio dopo l'incidente nucleare di Fukushima. Tuttavia, secondo la pagina giapponese di Wikipedia, le coordinate GPS del Takakanonuma Greenland dovrebbero essere 37.805,140.519167.  Se amate le avventure da brivido, munitevi di una consistente dose di coraggio e… buona fortuna!