Spesso nelle città le fontanelle che si trovano in giro sono una vera fortuna per turisti e cittadini assetati. Ma in Slovenia si è pensato anche a chi invece di farsi una bella bevuta d'acqua ha voglia di qualcosa di diverso: un bel boccale di birra. In un paesino sloveno, Zalec, è nata la prima fontana di birra, un'iniziativa che ha attirato tanti curiosi, ma anche molte critiche a causa del costo elevato e dell'esempio, considerato da alcuni "cattivo", ai giovani. La Fontana dell’Oro verde è l'unica al mondo dalla quale zampilla birra.

La cittadina di Zalec si trova nella regione della Savinjska, ed è famosa per essere il centro della coltivazione, guarda caso, del luppolo. Da queste parti questo prodotto vene chiamato l'oro verde e per celebrarlo è stata costruita una cosa che nessuno prima aveva mai pensato e osato fare. La creazione della fontana di birra ha dovuto superare diverse prove, tra cui l'approvazione in consiglio comunale. Del resto si parla di un investimento di più di 350,000 euro, in parte finanziato da sponsor privati, ma in buona parte sostenuto dalla comunità di questa cittadina di provincia. Ma alla fine il sindaco ce l'ha fatta e nel settembre del 2016 la fontana ha visto finalmente la luce.

Ma come funziona? Prima di tutto, per poter riempire il proprio bicchiere di birra nelle fontane bisogna pagare. Normalmente dal rubinetto sgorga acqua e solo dalle 10 alle 21, entrano in funzione gli spillatori di birra. Questi sono formati da 7 cilindri metallici che escono dal bordo della fontana, si aprono e appaiono 6 spine di birra più una settima di acqua per sciacquare il proprio boccale. Sul fondo di ogni boccale è presente un microchip che dà diritto a 5 spillature da 10cl. Il boccale, disegnato dal famoso designer Oskar Kogoj, si acquista in un apposito baracchino di fronte alla fontana. Tutto questo al costo di 8 euro e alla fine della bevuta il boccale si può portare a casa come ricordo.

Il progetto ha l'intento di promuovere il turismo sloveno e stimolare un pubblico sempre più ampio a scoprire le tradizioni del Paese. Poco distante dalla fontana, infatti, è possibile approfondire la storia della birra e della coltivazione del luppolo in Slovenia nell’Ecomuseo del luppolo, situato in una struttura nella quale un tempo veniva essiccata questa pianta.