Veduta di Waitangi – Foto Wikipedia
in foto: Veduta di Waitangi – Foto Wikipedia

Avete voglia di cambiare aria e di evadere il più lontano possibile? Le isole Chatham sono il luogo che fa per voi: si trovano infatti agli antipodi dell'Italia. L'arcipelago comprende due isole maggiori e otto isolotti per un'estensione totale di 996 km². Le terre emerse sorgono nell'Oceano Pacifico, 800 km a est della città di Christchurch. Se politicamente appartengono alla Nuova Zelanda, culturalmente sono legate alla Polinesia.

I primi insediamenti risalgono all'anno Mille, quando la popolazione dei Moriori si insediò sul territorio. La loro provenienza è incerta: alcuni li ritengono di origine polinesiana, altri maori. Successivamente l'isola venne popolata dai colonizzatori europei, seguiti dai Maori neozelandesi nel XIX secolo. Comunque sia, i discendenti dei Moriori vivono tuttora nelle isole Chatham, che si distinguono per i paesaggi da cartolina e l'accoglienza dei loro abitanti. Nonostante la vastità del territorio, la popolazione è composta da soli 752 residenti. Le uniche due isole abitate sono Chatham Island (detta Rehoku in lingua locale) e l'isola di Pitt. I principali isolotti sono Star Kei, Mangere, Forty-Four, The Sisters, Little Mangere, Southeast Island.

Rehoku è l'isola principale. Con i suoi laghi, le bianche spiagge e la sconfinata vegetazione, l'isola è un paradiso per gli amanti della natura. Rinomata per gli esemplari di flora e fauna, ospita il rarissimo black robin (un uccello simile al pettirosso ma dal piumaggio completamente nero), il kakariki, gli albatros e altri uccelli marini. Un luogo spettacolare è la laguna di Te Whaanga, dove si possono fare lunghe camminate in solitudine sul bagnasciuga, con la sola compagnia delle numerose specie di uccelli endemiche. Te Whaanga è perfetta per gli sport acquatici come il nuoto, lo snorkeling, la pesca e il kayak. Altri meravigliosi luoghi naturali sono Henga Scenic ReserveHapupu National Historic Reserve e la collina Tikitiki Hill, da percorrere fino alla cima per godere di un panorama da sogno.

Rehoku comprende anche il Giardino Etnobotanico Moriori. Per riscoprire un nuovo senso dell'identità locale è stato costruito il Kopinga Marae, punto d'incontro per la comunità Moriori che qui possono affrontare dibattiti culturali, ma anche partecipare a feste ed eventi assieme ad altri nativi e non.

La città principale è Waitangi, con una popolazione di circa 300 abitanti. Qui sono presenti l'unico avamposto di polizia dell'arcipelago e l'unica banca. In compenso gli sportivi si trovano a proprio agio, con campi da golf e da rugby, mentre, a livello mondano, le autorità organizzano numerose feste. Altre città degne di nota sono Te One, Kaingaroa, Owenga e Port Hutt. A Te One si trova l'aeroporto principale con la compagnia  Air Chathams che serve importanti città neozelandesi come Auckland, Wellington e Christchurch.

Dopo l'isola di Pitt, l'isola di Sud-Est è la terza in ordine di estensione. Vanta numerose specie di uccelli, fiori e piante locali come l'insetto Giant Stick, il ragno Rangatira, il Coxella Weevil e il Longohorn dell'isola Pitt. Rangatira, come è chiamata in lingua moriori, presenta una particolarità geografica: è la terra emersa più distante dall'Italia. dista 19.250 km dal centro di Roma. La sua distanza da Milano è ancora maggiore, ma il suo esatto antipodo risulta essere nel Dipartimento del Lozère in Francia, poiché nessuna terra emersa si trova nella proiezione antipodale della penisola. Il suo fuso orario è avanti di 11 ore e 45 minuti rispetto all'Italia.