wi-fi in viaggio

Sia che siate reporter in giro per il mondo, o che vogliate mandare una e-mai alla vostra mamma, l’utilizzo della rete wireless è fondamentale per potersi connettere col proprio portatile durante i viaggi.

Così, a meno che non possediate un contratto con un provider, dovrete appoggiarvi ai punti di accesso wi-fi liberi: i cosiddetti hotspot. Generalmente tutte le strutture alberghiere o residenze forniscono l’accesso a internet via wireless, ma non è detto che sia così, e non è detto che sia sempre gratis.

Se infatti alcuni hotel o ostelli oltre a fornire l’accesso gratuito regalano anche un’ora di accesso ai loro internet point, altri invece offrono il servizio solo a pagamento (spesso in strutture molto grosse ed a prezzi bassi, in modo da recuperare altrove ciò che noi risparmiamo per una camera).

Conviene quindi sapere prima dove poter connetterci a internet, soprattutto se non siamo in albergo ma siamo ad esempio nel bel mezzo di un tour on the road. Ecco quindi venirci in aiuto i motori di ricerca per i nostri hotspot. Hotspots Wifi Italia ci permette di cercare i punti d’accesso per località, luogo di presenza (camping, aree servizio, centri commerciali, ecc.) e servizio (gratis o a pagamento).

E nel mondo? Wifinder.com offre una ricerca a livello globale seguendo gli stessi criteri.

Da ricordare che se il nostro unico interesse è chattare dall’albergo il sito della struttura segnalerà la presenza di un accesso wireless, a pagamento o meno.

Giuseppe D’Angelo