Natale 2010 Vienna

Ormai siamo a Dicembre, e nonostante tutto possiamo approfittare di molte offerte delle agenzie di viaggio per poter passare le nostre feste di Natale in una grande capitale. Se magari abbiamo scelto New York per Capodanno, questa volta restiamo in Europa. Più precisamente a Vienna. Cercando un last minute abbiamo trovato un pacchetto per cinque giorni a Natale viaggio + alloggio albergo 4 stelle a poco più di 400 euro a persona. Niente male se consideriamo la sistemazione e il fatto che non siamo molto distanti dalla data di partenza. Se poi si pensa che passeremo il Natale sulle rive del Danubio, non guarderemo tanto al soldo pensando alla magia che ci aspetta. Attenzione a coprirvi bene, però, perché in inverno le temperature glaciali arrivano anche a ghiacciare la superficie del fiume.

La città offre molto da vedere in pochi giorni, date le sue ridotte dimensioni e la quantità di cose concentrata nel centro. Una "bomboniera", viene spesso definita la capitale dell'Austria e non a torto. Camminando o con i mezzi pubblici si passa facilmente da un'attrazione all'altra. La scelta dei mezzi rimane sempre la migliore, ovviamente, dato il freddo del Natale, per cui utile sarà fornirsi della Vienna Card per muoversi liberamente con metro e bus.

La particolarità del concentrato di cultura che è Vienna la troviamo già nel MuseumsQuartier, un'area dove si trovano tutti i principali musei della città, con le opere di artisti quali Klimt e Rubens. Altrimenti possiamo seguire gli itinerari della musica classica, quelli attraversati in passato dai compositori che hanno portato lustro alla musica europea partendo da questa città: Mozart e Strauss, quest'ultimo inventore del valzer viennese. Le sue musiche ci accompagnano durante il celeberrimo concerto di capodanno che proprio al teatro dell'opera del Musikverein viene eseguito dalla Weiner Philarmoniker. Ma si possono visitare anche le case di Schubert e Beethoven.

Gli edifici più imponenti sono il Duomo di Santo Stefano, dalla cui Torre Gotica si gode un panorama stupendo della città. Poco lontano è situato Hofburg, il Palazzo Imperiale dove visse anche la Principessa Sissi: ma la sua residenza principale fu lo Schloss Schönbrunn, un castello incantevole per i suoi appartamenti, il suo parco e il suo zoo interno. A Rathaus Park troviamo invece il Parlamento, il Municipio e l'Università. Mentre un altro parco molto grande si trova poco distante ed è lo Stadt Park, anche se il più esteso della città è il Prater. Dopo tanto camminare ci meritiamo sicuramente una fetta della famosa Sachertorte. C'è da dire che se vogliamo mangiare la Sacher originale dobbiamo andare alla pasticceria dell'Hotel Sacher, uno tra i pochi luoghi nella città che la produce secondo quella che viene definita la "ricetta originale". Per finire, come non fermarsi a uno dei tipici mercatini di Natale di Vienna?

Se dopo questo breve excursus vi abbiamo invogliato a passare le festività natalizie nella capitale austriaca, vi diamo anche qualche suggerimento per il volo, qualora non voleste rivolgervi alle agenzie. Dall'aeroporto internazionale di Vienna volano la Air Dolomiti per Verona, AirOne per Fiumicino, Austrian Airlines per Fiumicino, Malpensa e Napoli, Lauda Air per Catania e Napoli, Tyrolean Airways per Bologna, Bolzano, Linate, Venezia, Niki per Fiumicino e Malpensa.