Quando si viaggia è sempre un po' difficile abbandonare le proprie abitudini, ma spesso gli albergatori sono costretti ad ascoltare delle richieste alquanto bizzarre. E se è il cliente ad avere sempre ragione a volte accontentare le loro pretese diventa una missione impossibile. Trivago.it ha raccolto una serie di richieste e lamentele ai limiti dell’assurdo presentate dagli ospiti di diverse strutture sparse per il mondo. Nella lista delle richieste più strane si trova un'asciugacapelli troppo pesante, strambe allergie e la pretesa di lenzuola a tema. Le esigenze dei clienti possono essere le più imprevedibili e spiazzano gli addetti degli alberghi che non sono proprio preparati a tutto. La ricerca del noto portale di ricerca di viaggi rivela molte stranezze dei clienti. Ecco le dieci richieste più originali dei clienti in albergo.

  1. Asciugacapelli troppo pesante. Questo è successo in Austria, dove in un hotel un cliente si è lamentato del phon troppo pensate costringendo il personale a cercare un modello più facile da maneggiare.
  2. Troppo cloro in piscina. A Siviglia gli addetti di un hotel si sono trovati a dover fronteggiare la richiesta da parte di un cliente del rimborso del costo del proprio costume da bagno rovinato dal cloro della piscina.
  3. Spegnere i mulini a vento. Uno dei simboli dei Paesi Bassi sono i mulini a vento. Ebbene un cliente ha chiesto ai responsabili di un hotel di spegnerli poichè gli causavano un forte mal di testa.
  4. Alloggio gratuito se si ha difficoltà a trovarlo. Dopo aver cercato per molto tempo l’indirizzo della struttura sul suo navigatore, un cliente di un hotel scandinavo ha chiamato in reception per chiedere il soggiorno gratuito dato lo stress accumulato per riuscire a trovare la struttura.
  5. Letto troppo alto.  In questo caso l'ospite ha risolto il suo problema da se. Ha deciso di tagliare le gambe dl letto per poi lamentarsi con il personale.
  6. Lenzuola non a tema. Se in un hotel tutto deve essere perfetto, anche le lenzuola devono essere a tema Questa è la bizzarra richiesta di un turista che alloggiava in Spagna.
  7. Se si trova un capello nel piatto, allora si predente champagne gratis. Un cliente di un hotel tedesco ha trovato un capello su una pizza, ma invece, di farsi preparare il piatto daccapo ha preteso gli foss offerto champagne.
  8. Cucina attrezzata, ma non del tutto. In un lussuoso hotel norvegese infatti un cliente si è lamentato a lungo della mancanza di un utilissimo taglia uova.
  9. Allergico al pomodoro. In Svezia un cliente mette in allerta tutti gli inservienti avvisandoli della sua allergia al pomodoro. Ma poco dopo ordina un piatto di pennette al sugo di pomodoro. Era allergico solo ai pomodori interi.
  10. Attenti a non disturbare. I cartelli a volte possono trarre in inganno. In Finlandia un cliente chiama spaventato la reception dicendo di essere rimasto dentro la propria stanza. Il personale interviene tempestivamente ma non trova nulla di strano. Il cliente un po'sbadato leggendo il classico talloncino “Do not disturb” appoggiato al pomello pensava che l’invito a non disturbare era un divieto di toccare la porta.