[GUARDA TUTTE LE FOTO]

Volete mangiare qualcosa di unico e sentirvi in un posto molto chic, senza rinunciare ad uno sperimentalismo dal sapore popolare? Ebbene, allora potete recarvi al "Le festin nu" in quella Parigi che riesce sempre a dare al viaggiatore la dose che egli desidera di esclusivismo e democrazia. Se non sapete dove mangiare e vi trovate dalle parti di rue de la Fontaine du But, al numero 10 trovate questo bistrot che prepara pasti poco comuni in Europa, ma molto diffusi in Oriente (e non solo). Elie Daviron è lo chef che cucinerà per voi cavallette, scorpioni, vermi, scarafaggi, e tutto ciò che la natura può offrire tra i suoi insetti. Qualcuno, apprendendo ciò, potrebbe alterare i lineamenti del proprio viso in espressioni di disgusto – e va detto che è reazione del tutto comprensibile – ma è giusto anche ricordare che, in quanto elemento culturale, la cucina è anche questione di abitudini. A molti inglesi, del resto, i nostri crostacei cagionano mal di stomaco alla sola vista.