foreste pluviali

Possiamo rimanere esterrefatti di fronte a immense distese di vegetazione, ma la verità è che le foreste pluviali ci regalano molto di più di un panorama suggestivo. La loro importanza sull'ecosistema mondiale è nota, così come è fondamentale il loro influsso climatico a livello globale nonostante occupino solo una porzione limitata del nostro pianeta. E questo purtroppo anche per colpa dell'azione umana che persegue un'opera indiscriminata di distruzione. Ma le foreste pluviali, oltre ad essere un'ineguagliabile fonte di ossigeno, sono anche una sorta di farmacia a cielo aperto, dal momento che la maggior parte dei medicinali sono stati scoperti a partire dalle loro piante. Per non parlare dell'enorme biodiversità che le contraddistinguono. Insomma, vale la pena affrontare un piccolo itinerario fotografico tra le foreste pluviali più belle del mondo.

FORESTA AMAZZONICA

rio delle amazzoni

Il Rio delle Amazzoni, foto di CIFOR

Cominciamo ovviamente dalla più celebre, nonché più estesa, delle foreste pluviali: la foresta Amazzonica ricopre da sola più della metà dell'intera estensione delle foreste pluviali nel mondo. Prende il nome dal Rio delle Amazzoni, il fiume che l'attraversa. La foresta si estende per la maggior parte in Brasile ma attraversa anche la  Colombia, il Venezuela, l'Ecuador, la Bolivia, il Suriname, la Guyana e la Guyana Francese.

DAINTREE FOREST

foreste pluviali daintree

Daintree Forest in Australia, foto di Angelo Paililla

Situata nel Queensland dell'Australia, all'interno di un'area protetta dall'Unesco riconosciuta perché: "preserva le testimonianze delle fasi della storia dell'evoluzione naturale"; "preserva fenomeni unici, rari o superlativi, formazioni o caratteristiche di eccezionale bellezza naturale". In più è la casa di numerose specie di rettili, marsupiali, pipistrelli, farfalle e uccelli.

FORESTA NEBULARE DELL'ECUADOR

foreste pluviali ecuador

La foresta nebulare dell'Ecuador, foto di Lisa B

Questo è un particolare tipo di foresta pluviale, che trattiene l'umidità e si caratterizza per la presenza costante di nuvole e nebbia. Le piante assorbono l'acqua direttamente dall'aria circostante più che dal sottosuolo, e la foresta è una fondamentale fonte d'acqua dolce. Qui vivono specie rare come il tapiro, l'orso andino dagli occhiali e il puma.

CATHEDRAL GROVE

foreste pluviali canada

Cathedral Grove in Canada, foto di Chuntera

Si trova in Canada, e si distingue per la massiccia presenza di alberi secolari, alcuni risalenti anche a 800 anni fa. La foresta è percorribile tramite vari sentieri e si possono vedere animali come l'orso bruno, il picchio e il puma.

ERAWAN NATIONAL PARK

foreste pluviali erawan

Le cascate Erawan, foto di Thrillseekr

Situato nella Thailandia occidentale, è la casa di un bellissimo gruppo di sette cascate, che danno il nome al parco e sono chiamate così in onore di una figura della mitologia Hindu: l'elefante a tre teste Erawan. Si può fare il bagno nelle piscine naturali formate dalle cascate, percorrere la foresta tramite sentieri naturali e visitare le quattro caverne del parco.

KINABALU NATIONAL PARK

foreste pluviali kinabalu

Il Monte Kinabalu in Malesia, foto di Seb Ruiz

Non solo è stato uno dei primi parchi nazionali della Malesia, ma è anche il primo sito Patrimonio dell'Umanità Unesco dichiarato in questo paese. La foresta si estende attorno al Monte Kinabalu, la vetta più alta dell'isola del Borneo, ed è la casa di centinaia di specie di uccelli e di farfalle.

KOKE'E STATE PARK

foreste pluviali hawaii

La Kalalau Valley nelle Hawaii, foto di Gregoire Vandenbussche

La maggiore attrattiva di questo parco nell'isola di Kaua'i, nelle Hawaii, è lo splendido scenario della Kalalau Valley che si gode da qui: un'immensa distesa di verde che culmina nell'azzurro dell'Oceano Pacifico.

LAMINGTON NATIONAL PARK

foreste pluviali australia

Lamington National Park in Australia, foto di Terence Kearnes

Di nuovo nel Queensland dell'Australia, a pochi passi dall'Oceano Pacifico. In questa foresta si può vedere praticamente di tutto: alberi secolari, cascate, montagne e sentieri naturali. Paradiso per gli ornitologi, questo parco farà felice anche chi è in cerca di esempi di fauna tipicamente australiana data la presenza di canguri.

[In apertura: veduta area della Foresta Amazzonica nei pressi di Manaus, Brasile. Foto di CIFOR]