Ristorante vegetariano a Seoul, Corea del Sud (Foto Wikimedia Commons)
in foto: Ristorante vegetariano a Seoul, Corea del Sud (Foto Wikimedia Commons)

Esplorare la cucina di un nuovo paese può rivelarsi un'esperienza entusiasmante, ma a volte vegetariani e vegani possono incontrare difficoltà nel trovare locali e pietanze adatte a loro. Tuttavia esistono mete dove chi ha abolito la carne dalla propria dieta può sentirsi a casa. Ecco quali sono le città del mondo in cui mangiare veg è la regola.

Portland, USA

Portland si fregia del titolo di città più green degli Usa. Merito del suo centro commerciale 100% vegan, unico al mondo, e dei numerosi locali in cui la carne è bandita. La città ospita eventi a tema veg come corsi di cucina e detiene il più alto numero di ristoranti vegetariani in una sola città: 47 attività alimentari per 584.000 persone.

Seattle, USA

Città vibrante e dall'atmosfera hipster, Seattle pullula di locali vegetariani, situati in particolare a Capitol Hill, quartiere noto per la sua vivace vita notturna. Nei suoi bistrot, bar e caffè è possibile assaporare alcune delle pietanze più squisite, dalla pizza alle specialità della cucina portoricana. Tutto rigorosamente a tema vegan.

San Francisco, USA

La città è stata la prima negli States ad aderire al cosiddetto "Meatless Monday", iniziativa per ridurre il consumo di carne. Votata al green lifestyle, la città ospita numerose pasticcerie e gelaterie vegane. I suoi locali veggie colpiscono non solo per la varietà del menù, ma anche per l'arredo e il packaging innovativo.

Berlino, Germania

Dimenticate il currywurst e lo stinco di maiale. Berlino è una vera e propria Mecca per i vegani di tutto il mondo. Nominata "Nuova capitale vegetariana" dalla rivista Saveur, è l'unica città occidentale in cui la dieta veggie è in "completa parità culinaria" con quella carnivora. La città è piena zeppa di negozi, mercati biologici e ristoranti dove si possono consumare piatti della tradizione tedesca rivisitati in chiave vegetariana.

Londra, Regno Unito

Il Regno Unito ospita il maggior numero di vegetariani nell'Unione Europea, e Londra non fa eccezione. Definita dall'associazione animalista PETA "la città più veg-friendly del mondo", Londra ospita oltre 130 locali dove la carne è bandita: l'apertura del primo ristorante vegetariano risale al 1966. Il miglior ristorante vegan? Si chiama Arguably.

Glasgow, Scozia

In questa città i locali vegetariani sono in continuo aumento e le pietanze veg, come i burritos ai fagioli, sono spesso accompagnate da ottima birra. Vera istituzione per i vegani è il Mono Cafe Bar.

Vancouver, Canada

Vancouver ha visto negli ultimi anni un proliferare di locali vegetariani: tra questi, Heirloom, The Parker e The Acorn. Quest'ultimo ha ricevuto il riconoscimento di Best New Restaurant su En Route Magazine, mentre nel ristorante Hen of the Woods la cucina non è solo vegan, ma anche senza glutine e raw.

Kuala Lampur, Malesia

In questa metropoli orientale si fondono vari stili culinari per dare vita a una cucina variegata e stuzzicante, in cui a predominare sono i sapori veg. Piatti della gastronomia indiana, cinese e tailandese si possono trovare negli 86 ristoranti vegetariani di Kuala Lampur, come il Gopala.

Seoul, Corea del Sud

Il menù vegetariano è immancabile nei ristoranti coreani. Basti pensare che il piatto nazionale, il kimchi, è a base di spezie e ortaggi fermentati. Ogni pietanza è condita con spezie ed erbe orientali, come nell'Hangwachae, uno dei ristoranti più celebri del paese, in cui i piatti sono accompagnati da soia e peperoncino.

Chennai, India

La cucina indiana offre moltissime prelibatezze vegetariane ed è un'istituzione per chi esclude la carne dalla propria dieta. Il riso, condito con le spezie più svariate come curry e garam masala, è alla base dell'alimentazione indiana. In particolare a Chennai, situata nel sud dell'India, la tradizione culinaria veg è di casa in quanto legata ai principi del buddismo.

Amman, Giordania

In questa città i vegetariani possono trovarsi a proprio agio grazie a piatti a base di ortaggi e legumi come tabouleh, hummus, falafel, oltre alle varietà di pane arabo. I locali più celebri di cucina veggie sono Feynan, Petra's Kitchen, Beit Sitti, dove le pietanze sono accompagnate da succhi di frutta e tisane all'ibisco.