Negli hotel della catena americana Starwood il futuro è già arrivato: innovazioni fantascientifiche sono a portata di mano per tutti gli ospiti. Per cominciare, le porte si aprono semplicemente appoggiando l'iPhone o l'Apple Watch alla serratura. Il sistema keyless è pronto a rimpiazzare le classiche chiavi nel giro di pochi anni, velocizzando le operazioni di check-in. Tutto ciò che serve si trova infatti all'interno di un'applicazione da attivare con chiave Bluetooth. Il metodo SPG Keyless, infatti, rende possibile effettuare il check-in fino a 24 ore prima della prenotazione.

Gli innovativi hotel sono in fase di test presso la sede di Stamford, in Connecticut, ma sono già realtà in tre diverse catene: Four Points di Sheraton, i boutique hotel Aloft e il brand sostenibile Elements. Ogni servizio hi-tech sarà personalizzato in base alle esigenze degli ospiti. Ad esempio gli hotel Four Points, spesso utilizzati da uomini d'affari, ospiteranno due schermi televisivi in camera. Questo permetterà di guardare un normale programma televisivo e nel contempo di partecipare a una videoconferenza. L'idea del doppio televisore è valida anche per le coppie in viaggio, dato che a ogni TV corrisponde un apposito auricolare: una soluzione che permetterà di assistere alla propria trasmissione preferita evitando battibecchi coniugali.

Uno dei gadget hi-tech offerti da Starwood è lo specchio "intelligente": toccando la sua superficie si può avere accesso al meteo, alle news e ai risultati sportivi in tempo reale. Uno dei piatti forti è però il simpatico maggiordomo robot, inviato dalla reception nella propria stanza per consegnare agli ospiti dentifricio o pantofole. Nelle hall dell'hotel saranno a disposizione degli occhiali speciali da realtà virtuale per intrattenimento. Le strutture alberghiere della Starwood ricordano l'Henn-na Hotel, albergo giapponese gestito interamente da robot. Le date di uscita di queste camere futuristiche non sono state rese ancora note, ma dovrebbero essere introdotte entro fine anno.