A 320 della easyJet (Foto Alexander Klein/AFP/Getty Images).
in foto: A 320 della easyJet (Foto Alexander Klein/AFP/Getty Images).

Per inaugurare nuove rotte low cost da Venezia non esiste occasione migliore del Carnevale. Così, oltre alle maschere e ai controlli, ci sono anche i voli: quelli di easyJet, ma anche quello della colombina – il cosiddetto Volo dell'Angelo – che si è vestita di arancione proprio in ragione della partnership del Comune con il vettore inglese. La compagnia low cost con base a Gatwick ha inaugurato nuovi voli dalla sua ventisettesima base europea: l'aeroporto Marco Polo di Venezia. EasyJet integrerà la presenza dello scalo veneziano, finendo per collegarlo a 22 città europee (25 destinazioni in tutto se si considera la molteplicità di aeroporti a Londra e Parigi). A partire dal mese in corso, verranno attivate gradualmente tutte le rotte, che alla fine collegheranno Venezia a:

  1. Napoli,
  2. Olbia,
  3. Parigi (Orly e Charles De Gaulle),
  4. Bordeaux,
  5. Lione,
  6. Nizza,
  7. Berlino Schoenefeld,
  8. Stoccarda,
  9. Amburgo,
  10. Basilea-Mulhouse-Friburgo,
  11. Ginevra.
  12. Londra (Gatwick, Luton e Southend),
  13. Manchester,
  14. Bristol,
  15. Edimburgo,
  16. Copenaghen,
  17. Praga,
  18. Minorca,
  19. Ibiza,
  20. Mykonos,
  21. Santorini,
  22. Amsterdam.

Da Venezia dunque partiranno voli per località di mare, città d'arte e hub internazionali, ma soprattutto – nell'ottica di albergatori e ristoratori veneti – la città lagunare beneficerà di altri voli low cost e tanti altri turisti. Venezia è una delle tappe più importanti dell'espansione di easyJet in Italia, che viceversa ha deciso, ad esempio, di non essere presente a Roma. Attualmente, secondo i dati del 2015, la compagnia britannica è in costante crescita ed è ad oggi la terza più usata dagli italiani dopo Ryanair e Alitalia. Lo scalo veneziano ha assunto da sempre un ruolo strategico nei piani del vettore arancione. Come ha ricordato la CEO Carolyn McCall "dal 1998, anno in cui abbiamo incominciato a servire l’aeroporto di Venezia collegandolo con Londra, abbiamo progressivamente aumentato l’investimento fino a trasportare 12 milioni di passeggeri. Da allora siamo diventati la prima compagnia area con il 24% di quota di mercato sviluppando una grande affinità con il territorio. Infatti un veneto su quattro dichiara di preferire easyJet tra tutte le compagnie aeree".