Petralia Soprana
in foto: Petralia Soprana. Foto di Filippo Piazza

Anche quest'anno è avvenuta la proclamazione del "Borgo dei Borghi", il riconoscimento assegnato durante la trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro", condotta da Camila Raznovich. La grande finale è andata in onda il 24 Novembre alle 21 e 10 su RaiTre, ed ha visto sfidarsi 20 borghi italiani che si sono contesi il titolo. Nella fase iniziale i borghi erano 60 e sono stati suddivisi in tre gruppi da 20, denominati gruppo A, gruppo B e gruppo C. Dal 3 Novembre fino alla serata finale del 24 i borghi sono stati votati on line e man mano eliminati. Durante la grande finale, invece, si è potuto votare solo con il televoto e con la partecipazione di una giuria tecnica. I giudici in studio di questa edizione sono stati Philippe Daverio, storico dell’arte, Mario Tozzi, geologo e la conduttrice televisiva Philippa Lagerback.

La classifica definitiva ha visto primeggiare su tutti il borgo di Petralia Soprana, in Sicilia. Sul podio, per l'edizione autunnale di quest'anno, seguono il laziale Subiaco e il veneto Mel. Il borgo di Petralia Sporana si trova in provincia di Palermo, ed il paese più alto del Parco delle Madonie. Il suo belvedere regala un panorama di incredibile bellezza. I punti panoramici del borgo sono principalmente tre, quello di Loreto, dove lo sguardo arriva fino ad ammirare la vallata del fiume Imera con lo sfondo dell'Etna, quello del Carmine che si affaccia sulla Sicilia occidentale ed infine il belvedere di Piazza Duomo che regala una splendida vista sul paese di Gangi. Il borgo siciliano custodisce un centro storico medievale e diverse borgate, anche distanti tra loro, che vale la pena di visitare. Nel centro si trovano diverse chiese interessanti come Santa Maria di Loreto, ricostruita in forme tardobarocche, ma anche diversi palazzi di pregio, come villa Sgadari, uno deglie esempi più belli di architettura barocca.