Sei posti a sedere in più nello stesso spazio, ma, assicura la compagnia, il confort dei viaggiatori non verrà penalizzato. EasyJet ha annunciato la settimana scorsa il prossimo arrivo impiego di Airbus A320 resi ancora più efficienti da un ripensamento degli spazi interni e dei posti a sedere. Attualmente gli A320 della compagnia britannica ospitano 180 passeggeri, ma i velivoli che entreranno in flotta a maggio del 2016 metteranno a disposizione dei viaggiatori 186 posti.

Sempre più scomodi, dunque? All'annuncio della compagnia di Luton, il primo pensiero è andato allo spazio – già ridotto – riservato alle gambe dei viaggiatori, una delle maggiori seccature di chi sale su un volo low cost. Ed invece no, almeno secondo quanto annunciato da easyJet che ha assicurato che lo spazio per le gambe sarà sempre di 29 pollici (73,6 cm). Anche la larghezza dei sedili sarà invariata, come confermato dalla stessa Airbus, che ha spiegato che "stiamo sostenendo il maggior numero di posti a sedere con soluzioni intelligente al fine di garantire lo spazio vitale dei passeggeri: conserveranno lo standard garantito in classe economica di 18 pollici".

Ma come? La rivoluzione riguarda sia ambienti comuni che i singoli posti. Lo spazio in più necessario all'aggiunta dei sei posti viene guadagnato recuperando i centimetri non sfruttanti, ad esempio quelli adiacenti ai bagni. In secondo luogo le spalliere, usando materiali più resistenti, saranno più sottili (senza rinunciare alla sicurezza). EasyJet accoglierà i nuovi velivoli a partire da maggio 2016, mentre i modelli attualmente in volo verranno progressivamente riadattati a 186 passeggeri a partire dall'inverno dello stesso anno. Un processo di adeguamento che si stima verrà completato nell'estate del 2018.

Non solo easyJet, ma anche altre compagnie adottano l'Airbus A320 e sono prossime ad acquistare le nuove e più efficienti versioni. La Vueling, ad esempio, ha già prenotato il nuovo velivolo, mentre WizzAir acquisterà l'A321, che pure ottimizzerà gli spazi portando le sedute da 220 a 230. L'altra grande compagnia low cost europea, la Ryanair, non usa invece gli Airbus, ma i Boeing 737-800, che ospitano 189 passeggeri. L'ottimizzazione della Airbus è volta dunque ad inseguire gli standard della Boeing (registrando comunque un -3). Ryanair ed easyJet mostrano comunque una qualità di seduta molto simile nella classe economica, poiché, alla larghezza dei posti riservano, rispettivamente, 43,18 e 45,72 cm, mentre lo spazio per le gambe è rispettivamente di 76,2 e 73,66 cm.