41 CONDIVISIONI

Quando partire per le Maldive: consigli di viaggio per una vacanza senza pioggia

Gli atolli nell’Oceano Indiano subiscono l’influenza dei monsoni, e perciò vi sono due stagioni: una secca e una umida. Le differenze ci permetteranno di valutare bene per organizzare le nostre vacanze al mare.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
41 CONDIVISIONI
Maldive meteo

Il paradiso tropicale che tutti sognano non è tale 365 giorni all'anno come molti pensano. Certo, per chi ama il caldo e vuole avere la possibilità di organizzare vacanze al mare tutto l'anno gli atolli maldiviani sono una delle scelte migliori, spese permettendo. Parliamo comunque sempre di mete che non sono irraggiungibili, ma che certamente non costano poco. Per cui tanti sacrifici meritano di essere ripagati con una vacanza di sole, mare e relax, senza incorrere in cattive condizioni atmosferiche. Ricordiamo infatti che le Maldive sono situate nell'Oceano Indiano poco a sud dell'India, e che quindi risentono fortemente della stagione delle piogge in cui i monsoni si esprimono in tutta la loro rabbia. Non è bello spendere tanti soldi per poi trovarsi chiusi in un bungalow ad osservare un acquazzone che ci impedisce di fare il bagno. Ecco perché vi diamo un paio di consigli per evitare una situazione così spiacevole.

Il periodo migliore per visitare le Maldive è quello che va da dicembre ad aprile: è la stagione secca, dove le precipitazioni sono davvero scarse. Inoltre è anche la stagione più luminosa, poiché dato il clima secco il sole può splendere in tutta la sua intensità: il massimo lo raggiunge in febbraio e marzo, anche se aprile rimane il mese più caldo. Nonostante ciò, una brezza di aria pulita spira costantemente ad attenuare la sensazione di afa. Non domandiamoci allora perché queste isole vengono considerate un paradiso. E gli addetti al turismo l'hanno capito bene, tanto è vero che questo è il periodo in cui i prezzi salgono alle stelle, perché tutti vogliono viaggiare in questa stagione, come se fossero vacanze estive. Non parliamo poi dei costi proibitivi che si raggiungono a Natale e Capodanno.

Ma, come detto in principio, questi atolli non sono poi così irraggiungibili. Se siete disposti a sacrificare l'esperienza maldiviana nelle sue condizioni ottimali potete viaggiare durante la stagione umida, che va da maggio a novembre. E' spesso nuvoloso e piove di frequente, ma i prezzi sono decisamente più bassi e si raggiungono comunque buone temperature (mai al di sotto dei 26°). Inoltre vi è meno traffico turistico in questo periodo, per cui avrete maggiori probabilità di trovarvi in una struttura quasi vuota, e quindi ad avere a disposizione l'isola solo per voi e per pochi eletti. Fate il vostro gioco: si tratta di un piccolo azzardo che comporta qualche rischio, ma che può portarvi anche ottimi risultati con una minima spesa.

[Foto in apertura di Fabio Di Lupo]

41 CONDIVISIONI
Come sopravvivere ai viaggi in aereo: da come vestirsi a quando partire, i consigli salva vacanza
Come sopravvivere ai viaggi in aereo: da come vestirsi a quando partire, i consigli salva vacanza
Vanessa Incontrada vola in vacanza: si gode le spiagge delle Maldive con l'abitino a fiori
Vanessa Incontrada vola in vacanza: si gode le spiagge delle Maldive con l'abitino a fiori
Vanessa Incontrada alle Maldive: quanto costa la sua vacanza in spiaggia
Vanessa Incontrada alle Maldive: quanto costa la sua vacanza in spiaggia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views