20 Marzo 2011
19:57

Quanto costa Barcellona? Tutti i prezzi della città della movida

Preventivo per un viaggio nel capoluogo catalano, il cui costo della vita risulta più economico rispetto alle grandi metropoli occidentali.

Barcellona è una delle tappe obbligate per chi ha deciso di dedicarsi una vacanza in Spagna. Ma quanto costa un viaggio nel capoluogo della Catalogna? La città della movida spagnola per eccellenza si configura come una destinazione abbastanza economica se la si paragona ad esempio a Londra, Parigi o a Berlino, e anche alla nostra Roma. E sebbene Barcellona non sia una capitale, attira comunque lo stesso volume di visitatori stranieri: nonostante ciò, mantiene bassi i suoi prezzi. In pochi, eccezionali casi, una spesa può risultare più cara che da noi: ma se consideriamo l'importanza turistica della città di cui stiamo parlando, si tratta davvero di differenze perdonabili.

Foto di Ikka Harmanem

Un volo andata e ritorno per Barcellona, partendo da Roma, costa mediamente poco anche se prenotato appena un mese prima. Viaggiando con una compagnia di linea come Alitalia si può spendere appena 150€, mentre con una low cost come Vueling ci aggiriamo intorno ai 100€ tutto compreso. Per arrivare dall'aeroporto in centro città (Plaça de Catalunya) abbiamo diversi mezzi a disposizione, con prezzi differenti. Sicuramente il più costoso è il taxi, il cui costo medio si aggira sui 30€ escluso il supplemento bagagli. Con l'Aerobus, il servizio di bus espresso, pagate 5.65€ per un viaggio di sola andata, 9.65€ se decidete di acquistare anche il ritorno. C'è poi il treno della Renfe, che fa parte del servizio metropolitano: il biglietto si paga a corsa ed è previsto un cambio, per cui conviene acquistare il T10: un biglietto valido per 10 corse che costa 9.25€ (mentra la corsa singola si paga 2€).

Foto di Mauro Edmundo Pedretti

La Barcellona Card, in realtà, è la forma più conveniente di abbonamento sui trasporti, e comprende anche sconti sulle principali attrazioni. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, ci si può muovere in tutta tranquillità con i bus e la metro fino a che si rimane all'interno del perimetro cittadino, ma comprende anche la navetta e il treno per l'aeroporto. Si ottiene l'ingresso gratuito in 18 principali attrazioni, tra cui Museo di Scienze Naturali e i giardini botanici; mentre su molti musei e altri luoghi come il Museo Picasso, la Fondazione Mirò e la Sagrada Familia si ha il 20% di sconto. Lo stesso sconto si ha per un biglietto al Palau de la Musica e al Gran Teatre del Liceu, dove si può assistere a concerti di musica classica e musical. Vi sono inoltre numerosi ristoranti, locali e negozi convenzionati che offrono il 10% di sconto, elencati nella guida che viene fornita con la carta assieme a una mappa della città e della metro. La card viene venduta con validità per due giorni (29€ per adulti dai 13 anni, 25€ per i bambini dai 4 ai 12 anni), tre giorni (35€ e 30€), quattro giorni (40€, 32€), cinque giorni (47€, 37€). Non ha validità oraria, ma scade al termine della giornata.

Foto di Serge Melki

Gli alloggi a Barcellona sono mediamente più cari rispetto ad altre grandi città d'Europa. Il prezzo medio per un ostello di buona qualità è di 30€ a notte. A prezzi leggermente superiori si possono trovare anche buone camere d'albergo, conveniente se si è in gruppi di più persone. Mangiare non costa tanto caro: si può trovare un buon Menù del dia a 10€, e si cena in un pub anche con 15€. Anche se si va su qualcosa di più sofisticato, tipo una cena in un ristorante italiano, ci si riesce ad aggirare sui 25€. Ma è nel divertimento che la città della movida si esprime al suo meglio. Una birra in un bar costa 2€ (ma in discoteca arriva anche a 5€). Un ingresso in discoteca con consumazione inclusa va dai 1o ai 15 euro. Se siete dei tipi più tranquilli, in biglietto del cinema costa poco più di 7.50€, mentre a teatro vi sedete nelle prime file anche per 35€. Conti alla mano, Barcellona resta una delle mete turistiche più economiche, e questo è solo uno dei tanti motivi per cui è anche tra le più visitate.

Vacanze in Costa Brava, in Spagna: le spiagge più movimentate di Barcellona
Vacanze in Costa Brava, in Spagna: le spiagge più movimentate di Barcellona
Guida di viaggio per Barcellona
Guida di viaggio per Barcellona
Bus turistici a Barcellona: un modo divertente per visitare la città
Bus turistici a Barcellona: un modo divertente per visitare la città
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni