Hotel Villa Diodoro, Taormina – Foto di Italy Travel Experience
in foto: Hotel Villa Diodoro, Taormina – Foto di Italy Travel Experience

Il settore super-lusso non conosce crisi. Anzi, l'Italia è una meta sempre più ambita da sceicchi, nobili e miliardari, che come ogni anno affollano le destinazioni più glamour e i luxury resort del Belpaese. I clienti più facoltosi non badano a spese, continuando a richiedere suite da 10.000 euro a notte, con maggiordomo, personal trainer e degustatore inclusi. Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, è il primo a certificare il trend favorevole:

Secondo le nostre prime stime, l’affluenza 2015 nelle strutture extralusso, situate nelle regioni che già offrono questo tipo di servizi, oscilla tra un +10% e +20% rispetto allo scorso anno. Un vero e proprio boom, che coinvolge: la Costa Smeralda, Capri, le località top della Liguria, come Portofino, ma anche Milano, Como e la zona limitrofa, sia per l’Expo che per l’attrazione esercitata dalla città sulla comunità internazionale più ricca.

Questo exploit del turismo di lusso riguarda soprattutto una clientela proveniente dai paesi arabi. Tuttavia si registra un ritorno dei turisti statunitensi agiati e un'affluenza stabile degli italiani. Si segnale inoltre la tenuta del turismo russo. Bocca fa notare che si tratta solo di stime e non di dati certi, ma rivelano comunque un trend indicativo.

La tendenza positiva è infatti confermata da CastaDiva Resort & SPA di Blevio, struttura alberghiera a 5 stelle del lago di Como, che ha ospitato vip e personaggi pubblici, come: gli One Direction, Stevie Wonder, Robert De Niro, George Clooney, Gérard Depardieu e il miliardario Cane Gunther. Andrea Luri, general manager di CastaDiva, afferma che l'affluenza più alta viene dai turisti arabi, con sauditi e qatarioti in testa. Per quanto riguarda la clientela italiana, il dato è stabile. In ogni caso Luri fa notare che il 90% della clientela è estera: oltre al 40% in più di presenze arabe, si registra una costante affluenza di turisti russi provenienti dall'area europea e un raddoppio dei turisti americani. Sul fronte europeo cresce il turismo francese, mentre quello tedesco è stabile.

Simile è l'opinione di Salvatore Madonna, proprietario dell'Hotel Byron di Forte dei Marmi, balzato alle cronache per il divieto di selfie imposto ai propri clienti:

La stagione sta andando alla grande, c’è un’ottima tenuta del mercato arabo, ma notiamo anche un ritorno di tedeschi, nordeuropei, francesi e nonostante tutto anche qualche russo. Tra i servizi più i richiesti i top manager richiedono il DNA della Salute, che è un’analisi personalizzata dello stato di salute, diurna e notturna, brevettata dal professor Ferruccio Bonino dell’Università di Pisa. Ma ci sono anche richieste stravaganti, come l’astrologo personalizzato che compila una previsione su misura.